Rapinatore ravennate ucciso nel Bresciano, vigilantes in stato di fermo

Rapinatore ravennate ucciso nel Bresciano, vigilantes in stato di fermo

Foto di repertorio-474

RAVENNA - Si trova in stato di fermo il vigilantes che lunedì pomeriggio ha ucciso a colpi d'arma da fuoco due rapinatori, il 62enne di Lido Adriano, Otello Astolfi, veterano delle rapine tra Veneto, Emilia Romagna e Piemonte, e il 27enne Ivan Alpignano di Caselle Torinese dopo una rapina commessa presso la filiale della Cassa Artigiana e Rurale in via Cavour, a Quinzano d'Oglio, nella Bassa bresciana. Il provvedimento e' stato deciso dalla Procura di Brescia.

Il vigilantes è indiziato di duplice omicidio volontario. Nella nottata tra lunedì e martedì è stato interrogato. La banda secondo gli inquirenti era già stata protagonista di colpi analoghi a Borgo san Giacomo (Brescia) e a Imola. I tre banditi, con le maschere di lattice sul volto, subito dopo il colpo che aveva fruttato loro oltre 10mila euro avevano incrociato un furgone portavalori che aveva appena consegnato il denaro alla filiale dell'Ubi, venti metri più indietro.

 

L'autista si è subito fermato, il vigilante è sceso, impugnando la sua Beretta bifilare ed intimando l'alt. I tre sono scappati verso una 'Fiat Bravo' parcheggiata nella zona. Hanno provato ad investire in retromarcia la guardia giurata, che ha sparato due colpi in aria. Quindi li ha seguiti scaricando l'intero caricatore, 15 proiettili, sulla vettura, uccidendo due dei tre uomini a bordo.

 

Il complice è fuggito, rubando la bici ad un passante. E' stato trovato alcune ore più tardi nelle campagne di Pontevico, braccato da un elicottero e 25 pattuglie. I carabinieri non escludono che possa aver collaborato un quarto uomo.

Commenti (5)

  • Avatar anonimo di collina
    collina

    per Cattivella vedi se fosse legittima difesa per se oppure per altri nn contesterei l'uccissione ,ma da quello che riportano le notizie,i banditi stavano fuggendo,lo dice che sono stati colpiti alla schiena,concordo con te che nn siamo piu sicuri neanche nelle nostre abitazioni,ma una cosa è difendersi o difendere altri dal pericolo,anche con atti estremi,altro è uccidere forse perchè montati anche dalla giustizia fai da te che è cosa ben diversa dalla certezza della pena da infliggere a chi commette reati,quindi anche se a mio avviso se uno viene aggredito o pensa che possa avvenire mettendo a rischio la propria vita deve difendersi con tutti i mezzi,nel caso in oggetto con una 9mm bifilare anche se nn precisa ma con notevole capacita di fuoco i colpi sono stati esplosi per uccidere e nn per difendersi

  • Avatar anonimo di cattivella
    cattivella

    x collina: scusa ma se il vigilantes fosse stato travolto e ucciso? credo che abbia agito d'istinto e per rabbia lo stavano per ammazzare! è ora di finirla col buonismo verso i delinquenti. nessuno di noi è più al sicuro, nemmeno in casa propria.

  • Avatar anonimo di collina
    collina

    due persone uccise sono sempre uccise,certo che sparare l'intero caricatore su corpi forse esamini nn è il massimo della difesa,,con una pistola e 15 colpi si puo fermare sicuramente ogni male intenzionato senza ucciderlo,è solo questione di proffessionalita e competenza ,non servono rambo e scole da rambo,ma ormai il danno è fatto

  • Avatar anonimo di Enrico
    Enrico

    Tutta la mia solidarietà al vigilantes !!!

  • Avatar anonimo di TEX
    TEX

    Vergognoso. Rapinano, certe volte uccidono, magari agenti in divisa, feriscono ed intimidiscono tanto che molta gente non riesce più a vivere tranquilla dopo l'esperienza di una rapina. E chi ci rimette è sempre chi ci difende(vigilantes o agenti in divisa). Sarebbe ora di smetterla con questa ipocrita legge che non ti permette di colpire i colpevoli(ed intendo colpire nel vero senso della parola). Così la volta dopo tornano e, magari quella volta ci scappa il morto ma, è la persona onesta che tutti i giorni deve convivere con la paura dei delinquenti e sè sì difende , deve aver paura della legge poi. La legge è uguale per tutti e non è giusto che chi ostacola i delinquenti poi debba sostenere anche le spese per difendersi da una legge ingiusta ed iniqua. Chi tenta una rapina, di ogni tipo, con in mano una pistola(giocattolo o non) sà che rischi corre, sarebbe giusto che sapesse che gli possono anche sparare.(sicuramente nè farebbe meno o nessuna sè gli possono sparare anche quando scappa). Giustizia. Bravo vigilantes

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -