Rave party killer, morti due giovanissimi

Rave party killer, morti due giovanissimi

Rave party killer, morti due giovanissimi

ROMA - Tragico epilogo in distinti rave party nel Molisano e nel Salento. Un ragazzo israeliano di 26 anni e' morto mentre partecipava nella notte tra il 14 e il 15 ad una festa a base di musica, alcol e droga a Bocca della Selva nel casertano. Il giovane ha avuto un malore ed e' stato soccorso da due suoi amici che lo hanno accompagnato all'ospedale di Campobasso dove, però, è arrivato già morto. Sull'episodio indaga la Polizia. Il pm Fabio Papa ha disposto l'autopsia.

 

Secondo le prime ipotesi, il decesso potrebbe esser stato provocato da un'overdose di sostanze stupefacenti. Anche ad altri due ragazzi che partecipavano allo stesso rave ono state riscontrate intossicazioni. Entrambi sono tenuti sotto stretta osservazione nel reparto di rianimazione. Il 26enne era arrivato in Italia il 14 agosto scorso.

 

Un'altra tragedia si è consumata nel Salento tra Castro marina e Marittima di Diso, dove è morta infatti una 23enne originaria di Potenza. Tra le probabili cause del decesso, anche in questo caso la morte, ci sono una overdose o un collasso, causato dal caldo e dall'abuso di alcol. Ma sarà l'autopsia a chiarire le cause della morte. La salma della giovane, deceduta domenica mattina, è stata portata all'ospedale Fazi di Lecce, dove forse già lunedì sarà eseguito l'esame autoptico. Sull'episodio indagano i Carabinieri.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -