Ravenna, 10 giovani laureati in partenza per l'Europa

Ravenna, 10 giovani laureati in partenza per l'Europa

Alcuni dei giovani laureati in partenza

RAVENNA - Saranno impegnati in Belgio, Irlanda, Regno Unito, Malta e Spagna i 10 giovani laureati a cui la Provincia ha assegnato una borsa di studio per un esperienza di tirocinio formativo all'estero; partiranno all'inizio dell'anno nuovo per l'Europa con il progetto Job Seeker, che la Provincia di Ravenna ha avviato per aiutare i giovani a trovare lavoro.

Il progetto, finanziato dalla Provincia e dal programma Leonardo da Vinci, è realizzato nell'ambito dei servizi di accompagnamento al lavoro, garantiti dai Centri per l'impiego.

 

L'iniziativa, realizzata con la collaborazione di Educazione all'Europa, mira a sostenere l'occupabilità di giovani laureati, disponibili sul mercato del lavoro, con azioni integrate di orientamento e sostegno all'occupabilità. "Per garantire un ingresso qualificato nel mondo del lavoro, il tirocinio all'estero può essere l'occasione in grado di dare valore aggiunto all'iter formativo dei giovani laureati nella delicata fase d'inserimento lavorativo. L'obiettivo è di valorizzare i laureati in cerca di un'occupazione con azioni professionalizzanti coerenti con il loro percorso di studi e realizzati in un contesto internazionale per migliorare la loro formazione tecnica, le competenze linguistiche e la cultura imprenditoriale", afferma l'assessore al lavoro Valenti.

 

"Si tratta di un'opportunità anche per le imprese del territorio che potranno assumere giovani qualificati con un esperienza formativa internazionale", conclude l'assessore che ha incontrato oggi i giovani per congratularsi con loro e dare avvio alle attività. Sara, Alessandro, Carolina, Eros, Antonella, Vahid, Dorina, Chiara, Sara e Mauro (vedi foto allegata) sono i giovani, laureati in ingegneria informatica, lettere, scienze internazionali e diplomatiche, scienze e tecnologie per l'ambiente, scienze della comunicazione, finanza e assicurazioni, sociologia, produzione multimediale, ingegneria energetica, che partiranno all'inizio dell'anno nuovo per l'Europa. Hanno partecipato a una selezione linguistica e a un colloquio motivazionale e si sono meritati una borsa di studio che li porta direttamente in Europa.

 

Il loro percorso è articolato in quattro fasi: un fase di orientamento prima della partenza, una fase di formazione al lavoro tramite il tirocinio all'estero, una fase di valutazione e valorizzazione dell'esperienza formativa al rientro in Italia e di accompagnamento alla ricerca del lavoro sul territorio provinciale. La fase di orientamento ha lo scopo di preparare i giovani tirocinanti a vivere e ottenere il massimo rendimento dall'esperienza che si apprestano a svolgere; un'esperienza umana e formativa che gli permetterà di acquisire nuove autonomie e nuove competenze. Durante questa fase avranno la possibilità di riflettere sulle loro aspettative, i loro bisogni e interessi professionali. Attraverso un'autovalutazione delle proprie conoscenze e competenze, potranno presentarsi ai partner esteri che provvederanno ad individuare le imprese idonee ad accoglierli. La fase successiva corrisponde al tirocinio di 16 settimane presso l'impresa europea individuata. La partenza è prevista entro il 6 febbraio 2011 mentre il rientro sarà in maggio. Il percorso si concluderà con una fase di accompagnamento alla ricerca del lavoro dei giovani rientrati a Ravenna, realizzata dai Centri per l'impiego.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -