Ravenna, 104 pc all'Ausl grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio

Ravenna, 104 pc all'Ausl grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio

Ravenna, 104 pc all'Ausl grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio

RAVENNA - Grazie al generoso contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, l'Azienda Ausl di Ravenna, si è dotata di un sistema informatico e di 104 personal computer che le consentono di  adottare già dal mese di dicembre, nei tre Presidi Ospedalieri, un nuovo sistema informatizzato per la gestione del percorso chirurgico. Il nuovo percorso chirurgico informatizzato ha inizio quando il paziente che deve essere sottoposto ad intervento chirurgico, chiede di essere inserito in lista di attesa.

 

Con il nuovo percorso chirurgico tale inserimento avviene utilizzando un software, in grado di gestire le informazioni che consentiranno poi la preparazione all'intervento prevedendo gli accertamenti preoperatori da effettuare (esami di laboratorio, strumentali ed eventuali visite specialistiche) nonché, al termine della preparazione, la visita del chirurgo e dell'anestesista. Entrambi gli specialisti utilizzeranno il sistema informatizzato: sarà pertanto creato un percorso chirurgico per ogni paziente che conterrà tutte le informazioni acquisite durante il progredire della preparazione fino all'intervento chirurgico.

 

Il prossimo anno verrà implementata tutta la parte di attività che si svolge in sala operatoria, dall'ingresso del paziente alla sua uscita dopo l'intervento (chek list di sicurezza, timing di sala, rilevazione del materiale protesico utilizzato, cartellino anestesiologico). La sostituzione dei registri di prenotazione cartacei consentirà un monitoraggio puntuale e preciso dei tempi di attesa per ogni classe di priorità clinica e dello stato di preparazione di ogni singolo paziente in lista; le informazioni necessarie alla preparazione del paziente all'intervento saranno facilmente fruibili dai professionisti;l'elaborazione dei programmi operatori settimanali e la rilevazione del timing operatorio consentirà l'ottimizzazione dell'utilizzo degli spazi operatori e le chek list di sala contribuiranno a migliorare la sicurezza in sala operatoria.

 

Sempre grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio sono state acquisite altre importanti attrezzature per migliorare la qualità dei servizi agli utenti. In particolare, un poligrafo,  essenziale per gli studi elettrofisiologici del cuore, più precisamente per l'analisi del sistema di conduzione dell'impulso cardiaco che permette il più avanzato trattamento di pazienti con aritmie o con blocchi cardiaci e 4 elettrobisturi, funzionali all'immediata chiusura dei vasi incisi, che permettono una riduzione dei tempi operatori.

 

Al Servizio di Radiologia dell'ospedale di Ravenna, sono state infine donate due poltrone per prelievi, collocate in sala preparazione della TAC e della Risonanza Magnetica,  che rendono più agevole l'incannulamento della vena, procedura necessaria per tutti i Pazienti che devono essere sottoposti a TC o a RM anche con l'infusione del mezzo di contrasto. Queste nuove acquisizioni, realizzate grazie al contributo della Fondazione Cassa Risparmio di Ravenna, testimoniano la volontà dell'ente di contribuire per innalzare sempre più la qualità dei servizi sanitari e stanno a confermare l'importanza di un rapporto forte e sempre più consolidato, di vicinanza, sempre più teso a concorrere al bene comune della nostra popolazione

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -