Ravenna, 190mila euro per l'endoscopio bronchiale ecografico

Ravenna, 190mila euro per l'endoscopio bronchiale ecografico

Ravenna, 190mila euro per l'endoscopio bronchiale ecografico

RAVENNA - L'azienda USL di Ravenna ha recentemente acquisito uno strumento di endoscopia bronchiale ecografica (EBUS) di elevata qualità tecnica. L'attrezzatura dell'importo di 190.000 euro, è stata interamente ricavata dalla cospicua donazione effettuata dall'avv. Giovanni Corelli Grappadelli, per la realizzazione dell'Hospice di Lugo, in memoria della figlia Benedetta. Tale acquisizione si inserisce nell'ambito di un progetto aziendale di potenziamento della attività Pneumologica Interventistica

 

che consentirà di offrire ai pazienti della provincia,   servizi della più elevata qualità clinica per quanto attiene la diagnostica e la terapia endoscopica delle patologie polmonari , in particolare quelle neoplastiche .

 

" La Tecnica EBUS, ha spiegato il dott. Piero Candoli, direttore dell' Unità Operativa Aziendale presente all'interno dell'ospedale di Lugo  permette di eseguire indagini cito-Istologiche con effettuazione di Agoaspirati sotto guida Ecografia dall'interno dei bronchi, consentendo di studiare e conoscere con precisione la natura di lesioni (in particolare dei linfonodi delle principali sedi polmonari) a contatto, ma al di fuori delle vie aeree. Questa particolare sonda ecografia è applicata all'estremità di un normale Broncoscopio flessibile, e permette di verificare, in tempo reale, il percorso dell'ago attraverso le strutture polmonari del Paziente con maggiore sicurezza per il Paziente stesso e con elevatissimo rendimento diagnostico; tale metodica permette la stadiazione dei tumori del polmone con elevato grado di sensibilità e di specificità rispetto alle altre tecniche ed in particolare alla mediastinoscopia chirurgica che fino ad oggi ha rappresentato lo standard ; la stadiazione EBUS è meno invasiva , quindi meno costosa , più completa poichè consente il prelievo di linfonodi non raggiungibili altrimenti . La stadiazione corretta delle neoplasie polmonari è conditio sine qua non per la qualità della cura nel rispetto di un buon rapporto costo/beneficio .  Ovviamente l'utilizzo di tale tecnica può essere esteso alla diagnosi di malattie polmonari non tumorali".

 

"Questo strumento,- ha proseguito il dott. Candoli-  è di ultima generazione, caratterizzato da elevata qualità delle immagini: attualmente , in Italia, ne sono in possesso solo 2 centri: quello di Ravenna ed il Centro di Chirurgia Toracica di Catania. La attività diagnostico-terapeutica di II livello ( così come è stata definita dall'Azienda ) , non può essere eseguita se non in stretto contatto , operativo e conoscitivo multidisciplinare , con i chirurghi toracici . Si tratta di manovre endoscopiche che possono produrre sequele che , se adeguatamente e tempestivamente affrontate , si risolvono con la massima soddisfazione del paziente , dei famigliari e dei medici . La prestazione multidisciplinare , testimoniata dalla presenza fisica degli specialisti nel luogo di cura , è garanzia di efficacia ed anche dimostrazione della massima attenzione della struttura medica , nelle sue componenti , verso il paziente . Ciò costituisce rispetto per il malato e garanzia per gli Specialisti che si dedicano ad una Medicina adeguata ai tempi."

 

La attività diagnostico-terapeutica di II livello ( così come è stata definita dall'Azienda ) , non può essere eseguita se non in stretto contatto , operativo e conoscitivo multidisciplinare , con i chirurghi toracici . Si tratta di manovre endoscopiche che possono produrre sequele che , se adeguatamente e tempestivamente affrontate , si risolvono con la massima soddisfazione del paziente , dei famigliari e dei medici . La prestazione multidisciplinare , testimoniata dalla presenza fisica degli specialisti nel luogo di cura , è garanzia di efficacia ed anche dimostrazione della massima attenzione della struttura medica , nelle sue componenti , verso il paziente . Ciò costituisce rispetto per il malato e garanzia per gli Specialisti che si dedicano ad una Medicina adeguata ai tempi .

 

La Chirurgia Toracica Aziendale svolge la propria attività presso Villa Maria Cecilia  Hospital ( VMCH ) di Cotignola e per tale motivo l'EBUS viene effettuata presso tale sede. Peraltro va sottolineato come l'Equipe preveda la presenza di un Citologo che valuta immediatamente la qualità del prelievo, riducendo così il numero di manovre necessarie alla diagnosi e conseguentemente i rischi connessi alla tecnica.

Tale indagine prevede una sedazione profonda con assistenza dell'Anestesista e può avere una durata che va  dai 15 ai 35 minuti; i Pazienti vi accedono mediante l'apertura di Day Hospital e vengono inviati al domicilio nel pomeriggio dopo poche ore dall'esame diagnostico.

 

Il sindaco di Lugo, Raffaele Cortesi, presente all'inaugurazione, "ha ribadito come la tecnologia unita alla grande  professionalità, concorra a fare buona sanità, ed il nostro territorio ne è una conferma. Oggi è un'altra tappa importante di questo percorso. Ci siamo riusciti grazie all'impegno dell'Azienda, al ruolo speciale dell'avv. Corelli Grappadelli, che in questi anni sta aiutando il nostro sistema sanitario e anche attraverso l'importante collaborazione fra sanità pubblica e privata". Anche Tiziano Carradori, direttore generale dell'Ausl di Ravenna ha espresso un ringraziamento particolare all'avv, Giovanni Grappadelli. " L'attrezzatura  che presentiamo oggi prima ancora che tecnologica, rappresenta una importante innovazione organizzativa , che consente di fornire alla nostra gente tecniche sempre più sofisticate con minore invasività".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -