Ravenna, 2 Giugno. Matteucci: "Riflettere sui valori della Costituzione"

Ravenna, 2 Giugno. Matteucci: "Riflettere sui valori della Costituzione"

Ravenna, 2 Giugno. Matteucci: "Riflettere sui valori della Costituzione"

RAVENNA - "Il 2 giugno, festa della Repubblica è una data importante per la nostra nazione. E' una giornata importante di riflessione per la nostra comunità. Festa della Repubblica e festa della Costituzione. Perché nella Costituzione ci sono i valori sui quali si fonda l'ordinamento italiano. Festa della Repubblica è la festa dell'Italia unita e solidale". Lo ha dichiarato il sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, in occasione della Festa della Repubblica.

 

>LE IMMAGINI DELLA FESTA DEL 2 GIUGNO, fotoservizio di Massimo Argnani

 

"In questo momento di difficile situazione economica per l'Italia e per l'Europa, il nostro Paese è chiamato a fare pesanti sacrifici - ha chiosato -. Il peso della crisi non può gravare solo sulle spalle sui soliti noti". Il primo cittadino ha continuato il suo discorso ricordando l'articolo 53 Costituzione: "Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva. Il sistema tributario è informato a criteri di progressività".

 

"Nei primi quattro mesi del 2010, l'imponibile evaso in Italia è cresciuto del 6,7 per cento e ha raggiunto l'ammontare di 371 miliardi di euro all'anno. In termini di imposte sottratte all'erario siamo nell'ordine dei 156 miliardi all'anno - ha affermato Matteucci -. Sei volte l'entità della manovra in discussione in questi giorni".

"Sono numeri esorbitanti - ha concluso il primo cittadino - che impongono scelte ben precise.  Imporre la politica dei sacrifici senza una lotta massiccia ed adeguata all'evasione fiscale non ha senso. Significa fare della macelleria sociale".


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -