Ravenna 2019, aperte le relazioni con la Bulgaria

Ravenna 2019, aperte le relazioni con la Bulgaria

Ravenna 2019, aperte le relazioni con la Bulgaria

RAVENNA - "Ravenna continua a muoversi in anticipo rispetto alle altre città italiane verso la candidatura a capitale europea della cultura. Dando seguito a quanto invita a fare l'Unione Europea siamo i primi in Italia ad aver intrapreso relazioni con la Bulgaria che, insieme al nostro paese, esprimerà la propria città capitale europea della cultura nel 2019". L'ha detto l'assessore alla cultura Alberto Cassani che ha raccontato gli esiti della sua missione in Bulgaria.

 

"Abbiamo visitato e incontrato le massime autorità delle tre città che intendono candidarsi: Sofia, Varna e Plovdiv - ha proseguito Cassani - . Oltre al reciproco sostegno nella corsa verso il 2019 sancito con sindaci e altre figure eminenti sul piano culturale delle tre città, si sono già delineate concrete forme di collaborazione. Tra queste, la mostra dei nostri mosaici antichi a Sofia in autunno, e progetti di restauro musivo da parte di Ravennantica, il cui direttore Sergio Fioravanti era presente alla missione".

 

"Ravenna e la Bulgaria presentano alcune affinità sotto il profilo storico architettonico - ha aggiunto Cassani-: la forte presenza di testimonianze dell'impero romano e un importante patrimonio musivo. Su questi punti intendiamo sviluppare i nostri rapporti nel percorso comune verso la sfida europea. Che ci sollecita a costruire rapporti di collaborazione con chi, al pari di noi, vuole misurarsi co questo titolo fra otto anni. Noi cerchiamo di costruire quante più opportunità possibili con dinamicità e lungimiranza. Speriamo di coglierne davvero i frutti".

 

Ecco l'agenda degli incontri in Bulgaria cui hanno partecipato, oltre all'assessore cassani, la dirigente del servizio cultura Grazia Marini, la project manager Nadia Carboni e il direttore di Ravennantica Sergio Fioravanti.

Mercoledì, 16 marzo 2011

Sofia

_ Incontro con Stefano Benazzo, Ambasciatore di Italia a Sofia;

Anna Amendolagine, Direttore Istituto Italiano di Cultura a Sofia;

Fabrizio Camastra, Direttore Istituto di Commercio Estero a Sofia.

_ Incontro con Yordanka Fandakova, Sindaco di Sofia;

Malina Edreva, Assessore e Presidente della Commissione Permanente per

l'educazione, la cultura, la scienza e le religioni;

Maria Bozhkova, Capo Gabinetto del Sindaco;

Svetlana Lomeva, Direttore Esecutivo Associazione per lo sviluppo di Sofia;

Costanza Ivanova, Senior Expert Direzione Programmi e Progetti Europei.

_ Incontro con Todor Chobanov, Vice Ministro della Cultura (18 Marzo 2011).

_ Incontro con Boris Chilev, Direttore del Zentralna Banja, luogo di esposizione dei mosaici.

_ Incontro con Lyudmil Vagalinski, Direttore del Museo Archeologico di Sofia.

 

Giovedì, 17 marzo 2011

Varna

_ Incontro con Ivan Tabakov, Console Onorario d'Italia a Varna.

_ Incontro con Kosta Bazitov, Vice Sindaco di Varna - Istruzione e Attività Culturali;

Jana Andreeva, Direttore Direzione Cultura, Comune di Varna;

Mirena Markiska, Relazioni Pubbliche Comune di Varna.

_ Visita al Museo Archeologico di Varna.

_ Visita al sito archeologico di Devnya.

_ Incontro con dirigenti dello stabilimento di Italcementi.

  

Venerdì, 18 marzo 2011

Plovdiv

_ Incontro con Giuseppe de Francesco, Console Onorario d'Italia a Plovdiv.

_ Incontro con Petya Golova, Vice Sindaco di Plovdiv.

_ Visita a sito archeologico di Plovdiv.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -