Ravenna 2019, la parola passa ai cittadini

Ravenna 2019, la parola passa ai cittadini

Ravenna 2019, la parola passa ai cittadini

RAVENNA - E' stato presentato sabato mattina lo schema di dossier per la candidatura di Ravenna capitale Europea della cultura che sarà a disposizione di tutti sul sito https://www.ravenna2019.it.   Prende così il via la fase di consultazione con la cittadinanza, le istituzioni e le associazioni culturali, sociali ed economiche del territorio. Una fase che rappresenta il primo passo per il coinvolgimento e la partecipazione attiva del territorio.

 

> LE IMMAGINI DELLA PRESENTAZIONE (RAfotocronaca)

 

I cittadini sono chiamati nei prossimi mesi a riempire di contenuti progettuali i temi condivisi della candidatura. Chiunque potrà raccogliere informazioni e dare il proprio contributo alla candidatura, utilizzando il canale telematico dedicato. Terminata la consultazione, partirà l'Open Call, ovvero la raccolta dei progetti aperta a tutta la cittadinanza.  Tale iniziativa sarà preceduta da seminari tematici, condotti secondo metodologie innovative, con l'obiettivo di approfondire le linee tematiche del programma di candidatura, sulle quali articolare le progettualità che alimenteranno il dossier.

 

Il sindaco Fabrizio Matteucci, aprendo la conferenza stampa  ha espresso il suo personale apprezzamento per "l'ottimo lavoro svolto dal gruppo che in questi mesi ha prodotto l'elaborato"  definendo le idee guida dello schema "all'altezza dei tempi che viviamo". "Sebbene non rappresenti alcuna garanzia ai fini della designazione ufficiale di città capitale europea della cultura 2019 - ha dichiarato l'assessore alla cultura Alberto Cassani -  è importante sottolineare che Ravenna è l'unica città, fra le altre in procinto di candidarsi, ad avere già pronto lo schema di dossier. Così come - ha aggiunto - siamo stati i primi a lanciare l'obiettivo 4 anni fa, ora siamo i primi come organizzazione, come comitato e linee guida".

 

A Grazia Marini, dirigente del servizio cultura il compito di spiegare il documento che contiene le linee guida del programma di candidatura, elaborato dal Gruppo di Lavoro, sotto la direzione e il coordinamento dello Staff di Ravenna 2019, e successivamente approvato dal Comitato Promotore nella riunione del 19 febbraio. Mosaici di Cultura: creare nuove visioni per L'Europa è il titolo del Progetto Ravenna 2019. Ravenna ha generato in passato visioni artistiche che sono pietre miliari nella storia del nostro continente e oggi, attraverso la metafora mosaici di cultura, vuole proporre nuove visioni per l'Europa.

 

La metafora del mosaico richiama il senso di una composizione delle diversità interpretata come un processo aperto e mai finito, che caratterizza un percorso di costruzione di nuove prospettive per l'Europa, così terribilmente in crisi per incertezze di sguardo al presente e al futuro. Ravenna raccoglie lo spirito e la sfida della candidatura, cercando di proiettare una identità ancorata gloriosamente al passato in un futuro dai nuovi contorni e dalle molteplici prospettive, attraverso una propria vocazione immaginifica che stimola un riequilibrio tra antico e contemporaneo.

 

E' da tale approccio innovativo che si generano i temi e le parole chiave del programma di candidatura: dalla porta all'acqua, dagli ossimori e dalle contraddizioni alla capacità di immaginare il proprio futuro e di trasformarsi in un moto infinito, senza dimenticare le suggestioni del passato che rivivono, attualizzate e proiettate nel futuro, attraverso i richiami danteschi che percorrono la struttura del programma. Le modalità con cui verranno espletate la consultazione e la successiva oper call sono state illustrate dalla project manager dello staff 2019 Nadia Carboni.  Lo schema è consultabile su https://www.ravenna2019.it.


Commenti (1)

  • Avatar anonimo di giulianopedulli
    giulianopedulli

    E' un'ottima occasione da non perdere, per tutti, non solo per Ravenna. Per questo tutti i cittadini emiliano-romagnoli e le loro istituzioni debbono adoperarsi per sostenere questa candidatura. Sarebbe utile che tutti i Comuni e le Province approvassero un documento di sostegno di questa candidatura. Sarebbe una bella prova di intelligenza politica.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -