Ravenna: 38enne morto in ospedale, quattro indagati

Ravenna: 38enne morto in ospedale, quattro indagati

Ravenna: 38enne morto in ospedale, quattro indagati

RAVENNA - Sono quattro le persone iscritte nel registro degli indagati con l'accusa di omicidio colposo in relazione alla morte avvenuta sabato scorso di un ravennate di 38 anni all'ospedale "Maurizio Bufalini" di Cesena. Si tratta di tre medici del pronto soccorso dell'ospedale di Ravenna e un neurologo libero professionista. Nel frattempo, come disposto dal pm Isabella Cavallari, giovedì si è svolta l'autopsia: per i risultati bisognerà attendere 60 giorni.

 

La Procura di Ravenna ha aperto l'inchiesta in seguito all'esposto presentato dalla madre del giovane ai Carabinieri. La signora, tutelata dall'avvocato Alessandro Vasi, ha sostenuto che le condizioni del figlio sono sempre state sottovalutate dopo i primi malesseri accusati a dicembre. Nella denuncia è stato spiegato che il 38enne aveva accusato convulsioni, vomito e forti mal di testa.

 

E che le volte in cui veniva trasportato al pronto soccorso, a crisi ormai risolte, è stato dimesso - sempre secondo l'esposto della donna - senza gli approfonditi accertamenti. Nell'esposto si è sostenuto che quei disturbi erano stati attribuiti a cause di natura psichica. Venerdì scorso il 38enne ha accusato il nuovo malore ed è stato trasportato in ambulanza al pronto soccorso.

 

I medici hanno ritenuto opportuno il trasferimento all'ospedale di Cesena. Ma le sue condizioni si sono ulteriormente aggravate e sabato mattina è morto. Secondo il personale del ‘Bufalini', il decesso è attribuibile da gravi problemi cerebrali non diagnosticati in precedenza. I tre medici medici indagati sono difesi dagli avvocati Ermanno Cicognani e Giovanni Scudellari.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -