Ravenna, a "Madra" l'agricoltura è la regina del centro storico

Ravenna, a "Madra" l'agricoltura è la regina del centro storico

Ravenna, a "Madra" l'agricoltura è la regina del centro storico

RAVENNA - Nell'ultimo week end di ottobre riparte Madra, l'evento dedicato ai prodotti della nostra agricoltura. A grande richiesta, dopo il successo degli appuntamenti invernali e primaverili, la mostra-mercato viene riproposta in versione autunnale. Domenica 25 ottobre e domenica 29 novembre, dalle 10 alle 18, i portici di via Gordini e via Corrado Ricci si animeranno con i banchetti di 45 agricoltori che esporranno e metteranno in vendita i migliori prodotti del territorio.

 

La nuova edizione di Madra si arricchisce di una novità: alcuni ristoranti delle vie adiacenti: Ca' de Ven, Osteria dei Battibecchi, Osteria Sapori Divini, Locanda del Melarancio, in linea con la manifestazione proporranno piatti a base di prodotti stagionali della nostra campagna.

 

Il rapporto diretto tra ristoratori e produttori, e di questi con il pubblico, rappresenta in modo plastico lo spirito di Madra, acronimo di Mostra Mercato Agricolo Domenicale Ravenna, manifestazione promossa dalle organizzazioni agricole Cia, Coldiretti, Confagricoltura e Copagri insieme a Slow Food e all'agenzia di comunicazione Tuttifrutti, in campo come co-organizzatori. Ravenna città d'arte incontra l'arte della campagna, in una vera e propria festa dei prodotti e dei sapori tipici del territorio.

 

L'iniziativa, che vede compartecipe il Comune di Ravenna e che gode già del patrocinio  della Provincia e della Camera di Commercio, è un'occasione unica per conoscere meglio la campagna e il lavoro degli agricoltori, valorizzando i prodotti d'eccellenza, la tradizione e la cultura enograstronomica locali. Più valore alla campagna, quindi, ma anche più vita alla città: la festa infatti vuole essere un modo per vivacizzare il centro storico e arricchire l'offerta culturale di Ravenna, con un evento che ha importanti ricadute di carattere turistico ed economico per tutti gli operatori dei settori interessati.

 

Dopo il "tutto esaurito" delle precedenti cinque domeniche, Madra dà quindi appuntamento ai visitatori il 25 ottobre e il 29 novembre per due iniziative di fine anno dedicate ai prodotti dell'autunno. Ma non finisce qui: l'evento ricomincerà infatti nel febbraio dell'anno prossimo con altre quattro domeniche di primavera fino a maggio, per poi proseguire dopo la pausa estiva.

 

"Le migliaia di persone che hanno frequentato Madra - ha dichiarato l'Assessore alle Attività produttive, Matteo Casadio -  sono la dimostrazione che la scommessa è stata vinta. Questo è un appuntamento nel quale le famiglie ravennati si aggregano e si stringono attorno alle cose alle quali tengono di più: il centro - storico, cuore della città, il lavoro e i prodotti della sua agricoltura, cioè di un pezzo importante della sua storia e della sua tradizione, il forte senso di comunità. Ringrazio i ristoratori - ha aggiunto Casadio - che hanno deciso di proporre nei loro menù piatti a base di prodotti della nostra campagna, perché hanno dato un altro segnale di come lo spirito dell'iniziativa sia sempre più condiviso.

 

Possiamo e vogliamo fare ancora di più, perché questo evento può essere arricchito e diventare ancora più coinvolgente: il Comune, insieme alla Camera di commercio, che voglio ringraziare pubblicamente per l'impegno, e agli altri Enti locali, stanno facendo la loro parte, anche sul versante delle risorse necessarie per l'organizzazione, avendoci creduto da subito, ora l'auspicio è quello che si allarghi attorno a Madra l'interesse e la disponibilità."

 

Maggiori informazioni su: www.madraravenna.it

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -