Ravenna, a metà giugno il ritorno dei "Corti da Sogni"

Ravenna, a metà giugno il ritorno dei "Corti da Sogni"

Ravenna, a metà giugno il ritorno dei "Corti da Sogni"

RAVENNA - L'undicesima edizione del Festival internazionale di cortometraggi "Corti da Sogni - Antonio Ricci" è stata presentata lunedì mattina in Municipio; si svolgerà, con ingresso gratuito, nelle giornate del 9, 10, 11 e 12 giugno. La prima giornata del Festival si terrà nella suggestiva cornice della spiaggia di Marina di Ravenna, al bagno Hana-Bi. Le altre giornate invece - 10, 11 e 12 giugno - si terranno come da tradizione al Teatro Rasi. I corti iscritti sono stati oltre duemila.

 

Il festival è organizzato dal circolo Sogni e dal Comune, con il contributo della Fondazione del Monte di Bologna e di Ravenna e il patrocinio della Provincia.

 

Si tratta di lavori provenienti da ogni parte del mondo, nessun continente escluso, che si contenderanno vari premi e menzioni. Il premio "Sogni d'oro" andrà al miglior cortometraggio internazionale, mentre lo "European Sogni Award" individuerà il miglior lavoro europeo. Come di consueto, nella sezione "I leoni dell'Emilia Romagna" il Festival riserverà una particolare attenzione alle produzioni più interessanti a livello regionale, mentre la categoria "Sogni doc" decreterà il migliore lavoro nel campo del documentario.

 

Verrà assegnato anche il premio "Creatività in corto", riconoscimento speciale al film che più si è distinto per originalità e riuscita, dall'agenzia di comunicazione Abc di Ravenna, che da sei anni cura l'immagine della manifestazione. "Frequenze in corto" è invece la sezione riservata ai videoclip. "Mitici critici" sarà assegnato da una giuria composta dagli studenti delle scuole medie.

 

IL CINEMA CON GUSTO

L'undicesima edizione del Festival presenta anche diversi appuntamenti speciali; nella giornata di apertura, mercoledì 9 giugno, grazie alla collaborazione con Bronson Produzioni, Slow Food -condotta di Ravenna e con la Pro Loco di Marina di Ravenna, sarà presentata anche una sezione ad hoc riservata ai cortometraggi legati ai temi della gastronomia e del cibo. Il tutto avverrà nella spettacolare cornice delle dune di Marina di Ravenna al bagno Hana-Bi. I corti in concorso si potranno ammirare direttamente in spiaggia in una proiezione all'aperto che sarà accompagnata dal menù proposto da Slow Food (frittura mista dell'Adriatico a 6 euro).

Il festival offrirà un piccolo assaggio dei migliori lavori selezionati nell'ambito del concorso "Slow Food on Film". Saranno infatti proiettati i cortometraggi: "Amatriciana" di Lucio Zagaria, "Belly button broth" di Giuseppe Gagliardi, "Il senso della vite" di Stefano Sardo e "Nanà" di Giuseppe Varlotta.

  

I SEGRETI DI AVATAR E DELLE NUOVE TECNOLOGIE 3 D

Tra gli incontri da non perdere si segnala l'appuntamento alle ore 18 di sabato 12 giugno "I segreti di Avatar" con gli esperti di "visual effects" Edo e Giuseppe Tagliavini. I due fratelli ravennati lavorano infatti da anni nel cinema, il primo come filmaker e il secondo come realizzatore di effetti visivi. Giuseppe Tagliavini è uno dei "maghi" del settore e dopo i successi degli anni scorsi quest'anno ha realizzato gli effetti speciali per il rivoluzionario film di James Cameron "Avatar", film che ha vinto l'Oscar per gli effetti speciali. Edo Tagliavini ha invece vinto con i suoi cortometraggi diversi premi internazionali e proprio in questi giorni sta terminando il suo primo lungometraggio.

 

SOGNI D'ORIENTE

La finestra sul cinema d'autore quest'anno è dedicata alla cinematografia giapponese. I maestri impareggiabili del cinema d'animazione si cimentano con regolarità nell'arte del cortometraggio e il festival in collaborazione con l'Ascig (Associazione per gli scambi culturali tra Italia e Giappone) ha deciso di proporre una rassegna (che verrà proiettata nel corso delle giornate del giovedì e del venerdì) con i migliori lavori realizzati negli ultimi anni. Nelle serate del giovedì e del venerdì vedremo "Gathering" di Akiko Omi, "Anti-chaos" di Shino Nagasako, "Papa" di Kumi Matsui, "Metafisica dei bambini" e "Pieces" di Koji Yamamura, "Woman who stole fingers" di Saori Shioroki, "In a pig's eye" di Atsushi Wada e "Climber" di Akifumi Nonaka.

 

EVENTO SPECIALE: "Il mondo di Giuseppe Maestri"

Nel corso della serata conclusiva di sabato 12 giugno, quando saranno assegnati e proiettati i corti vincitori, è previsto l'evento speciale dedicato all'artista Giuseppe Maestri. Verrà proiettato il corto "Il mondo di Giuseppe Maestri" a cura di Diego Galizzi, per la regia di Gianni Gozzoli. Il video - prodotto dal Comune di Bagnacavallo, Museo Civico delle Cappuccine, Gabinetto delle Stampe Antiche e Moderne - è dedicato ad un protagonista della cultura ravennate recentemente scomparso. Il video, realizzato nel 2008 in occasione dell'ultima mostra personale di Giuseppe Maestri tenutasi a Bagnacavallo, ci offre in pochi minuti un interessante spaccato sulla figura di Maestri come artista, incisore e stampatore. Sono le stesse parole dell'artista a spiegarci i segreti delle sue realizzazioni, così piene di fantasia e di atmosfere oniriche, la sua poetica, la sua visione dell'arte e della storia, la sua passione per l'incisione e le sue frequentazioni all'interno della celebre "Bottega". Il filmato è realizzato nell'ambito di "GdS Video Archive", un progetto del Gabinetto delle Stampe del Comune di Bagnacavallo che prevede la realizzazione di video-documentari dedicati all'incisione e ad alcuni tra i principali protagonisti di quest'arte nel panorama italiano contemporaneo.

 

WYNN PLAYS DYLAN

"Wynn plays dylan" di Alessandro Quadretti è il docu/report di quattro giornate passate nell'agosto scorso a Ravenna tra Bronson e Hana Bi in compagnia di Steve Wynn alla guida una band assemblata ad hoc da Antonio Gramentieri, direttore artistico di Strade Blu. Un progetto in esclusiva mondiale che ha visto il cantante e chitarrista newyorkese alle prese con il

repertorio di Dylan: la scelta e l'interpretazione dei classici come la riscoperta di brani meno noti nel repertorio del menestrello di Duluth. Una testimonianza suggestiva di prove, incontri e behind the scenes sfociati nel concerto evento sulla spiaggia dell'Hana Bi (13/08/2009) a

Marina di Ravenna. I protagonisti: Steve Wynn - Linda Pitmon - Vicky Brown - Chris Cacavas - Antonio Gramentieri - Rigo Righetti e la speciale partecipazione di Robyn Hitchcock

 

IL CINEMA DEI "MITICI CRITICI" - A SCUOLA DI CORTI

L'undicesima edizione del Festival ripropone anche la tradizionale sezione "Mitici Critici", riservata agli studenti delle scuole medie di Ravenna e curata dalla professoressa Francesca Petrino. Nella mattinata di sabato 12 giugno una giuria composta dagli studenti della scuola media Damiano Novello decreterà il vincitore della sezione.

 

A SCUOLA DI CINEMA: IL CORTO DEGLI STUDENTI

"Non è solo una bandiera", questo il titolo del corto realizzato dai ragazzi delle classi quinte della scuola elementare "Filippo Mordani" di Ravenna nell'ambito del corso "Cinema a Scuola - Educare all'immagine" condotto da Fabrizio Varesco e dalle insegnanti Rossana Ballestrazzi, Maria Giulia Cicognani, Nadia Ranucci, Silvia Reina e Enrica Zanandrea. Con il contributo dell'Istituzione Istruzione e Infanzia del Comune di Ravenna, Provincia di Ravenna e Fondazione Museo del Risorgimento. Il cortometraggio sarà proposto nella serate di venerdì 11 giugno.

 

IL PROGRAMMA DEL FESTIVAL GIORNO PER GIORNO

 

Mercoledì 9 giugno, dalle ore 20. Appuntamento al bagno Hana-Bi di Marina di Ravenna. Proiezioni sulla spiaggia dei corti in concorso e di una sezione speciale curata da "Slow food on film". Per l'occasione Slow Food Ravenna preparerà una frittura mista dell'Adriatico (6 euro)

 

Giovedì 10 giugno, dalle 20 al Teatro Rasi proiezione dei cortometraggi in concorso.

 

Venerdì 11 giugno, dalle 18.30 proiezione dei corti in concorso.

 

Sabato 12 giugno, dalle 10 alle 12 è in programma la proiezione dei cortometraggi della sezione Mitici Critici. Si riprenderà alle 17 con altre proiezioni in concorso e alle 18 è previsto l'incontro con Cochi ed Edo Tagliavini. Alle 19,30 è in programma un buffet aperto a tutti e a seguire ci sarà la premiazione e la proiezione dei cortometraggi vincitori. La serata finale sarà condotta dal giornalista Alberto Mazzotti.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -