Ravenna, a Napolitano anche un mosaico

Ravenna, a Napolitano anche un mosaico

Ravenna, a Napolitano anche un mosaico

RAVENNA - In occasione della visita del Capo dello Stato che si svolgerà  nel pomeriggio dell'8 gennaio, il Comune di Ravenna ha deciso di valorizzare due eccellenze culturali cittadine coinvolgendone i giovani protagonisti nel cerimoniale dei regali al Presidente e nel programma delle iniziative.  Fra i doni che Ravenna farà al Presidente  della Repubblica Giorgio Napolitano c'è un mosaico dell'Accademia di  Belle Arti.  Il regalo sarà consegnato in Municipio, prima del discorso che il  Senatore  Zavoli  terrà nella sala preconsigliare in ricordo di Arrigo Boldrini e Benigno Zaccagnini.

 

A consegnare l'opera musiva che, in omaggio al Presidente, persona di raffinata cultura,  raffigura il volto di un uomo insieme a dei libri,  saranno due studenti, Silvia Naddeo e Sergio Policicchio, accompagnati dal docente Daniele Strada e dall'assessore all'Istruzione del Comune di Ravenna, Electra Stamboulis.

 

In apertura del convegno "Ravenna e l'Unità d'Italia: 150 anni di una passione popolare" in

programma  alle 17 al Teatro Alighieri, un gruppo d'archi composto da  15 fra allievi e docenti dell'Istituto superiore di studi musicali  "Giuseppe Verdi" eseguirà  l'inno di Mameli.

 Sul palco, diretti dal professor Marco Titotto, si esibiranno: Francesco  Belli, Simone Castiglia, Valeria Magnani, Sara Monti, Nicola Nieddu, Beatrice Petrozziello e Federica Zanotti (violino);  il professor Luciano Bertoni, Federica Cardinali e Ginevra Ravagli (viole); il professor Paolo Ballanti, il professor Tiziano Berardi, Caterina Vannini (violoncello) e Francesco Passerini (contrabbasso).

Il gruppo sarà accompagnato dal direttore dell'Istituto, il professor Franco Perfetti. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -