Ravenna, a Porto Fuori una rotonda dal 'sapore' bizantino

Ravenna, a Porto Fuori una rotonda dal 'sapore' bizantino

(foto d'archivio)-53

RAVENNA - Sarà inaugurata il 7 ottobre a Porto Fuori la rotonda del Volontariato, tra via Staggi e via Bonifica, abbellita dagli animali in mosaico di "Un angolo domestico". Per il Comune interverranno il sindaco Matteucci, l'assessore ai Lavori pubblici Andrea Corsini, l'assessore al Volontariato Giovanna Piaia, il presidente della 3a circoscrizione Daniele Buda. Saranno scoperti gli animali in mosaico, simbolo da sempre della Ravenna bizantina e progetto di abbellimento della rotonda

 

Il programma della cerimonia - messo a punto dal comitato cittadino di Porto Fuori - prevede il ritrovo alle 10.30, nei pressi della rotonda, delle autorità, dei cittadini e degli alunni della scuola elementare Cavina.

 

Saranno scoperti gli animali in mosaico di "Un angolo domestico", progetto di abbellimento della rotonda, che la rende peraltro maggiormente visibile, elaborato da Silvana Costa in collaborazione con le classi quarte e quinte della scuola elementare Cavina nell'anno scolastico 2007 - 2008. Ai bambini era stato chiesto come avrebbero voluto migliorare la zona centrale del loro paese. Dagli schizzi che ognuno aveva fatto per l'abbellimento della rotonda è nato il progetto, che poi è stato eseguito all'interno della scuola di mosaico del Centro provinciale di formazione professionale da Silvana Costa, Eva Cenni, Paola Maltoni, Cinzia Montanari, Vincenza Patrizia Mauro, Angela Nicole Rossi, Matteo Zaccarini, Associazione Culturale Il cerbero. Il Comune ha finanziato l'acquisto dei materiali - smalti, vetri, marmi, ceramiche - e gli studenti della scuola di mosaico hanno realizzato gratuitamente l'opera. Hanno contribuito anche Camera di Commercio e Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna.

 

Il progetto ha voluto unire il Volontariato, patrimonio del paese, al quale è intitolata la rotonda, il mosaico, simbolo di Ravenna, i bambini delle scuole, cioè le generazioni future che disegnano il proprio paese rappresentato in "Un angolo domestico" dove i protagonisti sono appunto gli animali domestici e tipici del territorio ravennate. Nella rotonda hanno trovato infatti "casa" 23 animali, tutti a grandezza naturale: una mucca, due maiali, un cane, un riccio, un rospo, alcuni gatti, anatre, conigli, un piccione, un gallo, una gallina e qualche pulcino.

 

Dopo lo scoprimento degli animali ci si sposterà poi al Parcobaleno, recentemente riqualificato e dotato di nuovi giochi, per la cerimonia di intitolazione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -