Ravenna, accelerazione del progetto Tecnopolo. Soddisfatta Confindustria

Ravenna, accelerazione del progetto Tecnopolo. Soddisfatta Confindustria

RAVENNA - Confindustria Ravenna plaude all'accelerazione del progetto del Tecnopolo dell'energia e all'imminente arrivo delle risorse, e guarda con attenzione alla partenza dell'attività di ricerca, prevista per agosto. "L'avvio del Tecnopolo, fortemente voluto dall'Associazione, è una delle strutture chiave per agganciare la ripresa economica - ricorda il Presidente, Giovanni Tampieri - Non a caso, è anche uno dei punti cardine del nuovo documento ‘Ravenna: una nuova sfida per il futuro', che sarà presentato all'assemblea generale del prossimo 7 luglio".

 

Nell'idea di Confindustria Ravenna, il polo dovrà rappresentare, in stretta sinergia con gli enti, le strutture e le esperienze già presenti sul territorio, un effettivo inserimento della città e della sua provincia nella Rete dell'Alta Tecnologia regionale con reale ricaduta positiva sull'intero tessuto economico provinciale.

 

A questo proposito, l'Associazione esprime anche viva soddisfazione per il riconoscimento ottenuto da alcune associate nel bando regionale "Dai distretti produttivi ai distretti tecnologici", nel settore ‘tecnologie per le reti e i servizi energertici'. Il progetto presentato da Tozzi Renewable Energy, in rete con Hera Ambiente, Rosetti Marino e Rivoira, è tra i 35 che avranno accesso al finanziamento per la realizzazione di ‘Carete' (Carbon reduction technology), in collaborazione con laboratori e istituti di ricerca dell'Università di Bologna. "La vitalità del tessuto imprenditoriale ravennate - sottolinea Giovanni Tampieri - è del resto confermata dalla circostanza che nostre imprese sono coinvolte anche in altri progetti di diversi settori, come la meccanica agricola, la nautica e i nuovi materiali per la meccanica".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -