RAVENNA - Accordo con Forlì-Cesena e Rimini sull'eolico

RAVENNA - Accordo con Forlì-Cesena e Rimini sull'eolico

RAVENNA - Il consiglio provinciale ha approvato all’unanimità il protocollo d’intesa tra Regione e

Province di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini per la valorizzazione dell’energia eolica

nelle aree marine della costa romagnola


Il protocollo stabilisce che, entro un mese dalla sottoscrizione, le parti daranno vita a un gruppo di coordinamento tecnico. Entro i successivi 45 giorni il gruppo definirà il piano di lavoro indicando contenuti, tempi, costi dello studio, potenziali attuatori e lo sottoporrà al voto delle giunte regionali e provinciali per l’approvazione e l’assunzione degli impegni di spesa.


“Con questo atto – ha spiegato l’assessore provinciale all’ambiente Andrea Mengozzi - si propone un protocollo d’intesa per la definizione condivisa dei contenuti di uno studio sulla valorizzazione dell’energia eolica nelle aree marine prospicienti la costa. Tale compito è assegnato ad un gruppo di lavoro che individuerà anche gli eventuali soggetti che potrebbero essere interessate all’iniziativa, come l’ ENI e altri imprenditori romagnoli attivi nel settore, che saranno coinvolti successivamente. La delibera di oggi non comporta spese.


Pensiamo a tutte le piattaforme e strutture esistenti per l’interesse offerto, in particolare, dai “tubi” capaci di trasferire a terra l’energia. Le piattaforme in sé, infatti, sono poco adatte ad ospitare i pali dell’eolico. Probabilmente lo studio individuerà dei criteri anche per questo aspetto tecnico.


L’energia eolica è un’energia pulita e, se gli impianti vengono installati in mare, anche a basso impatto visivo. Inoltre ha il vantaggio di avere una continuità di produzione. L’interesse è quello di sviluppare parchi eolici off-shore, magari vicino alle piattaforme esistenti, anche perchè li ci sono già le infrastrutture per il trasferimento a terra dell’energia. Molte delle piattaforme hanno, infatti, collegamenti tramite pipeline con la terraferma attivi”.


“Entro giugno sarà approvato il Piano Energetico regionale – ha aggiunto Mengozzi - per allora propongo di dar vita a un confronto in commissione provinciale ambiente sul tema per poi andare alla redazione del piano provinciale dell’energia che dovrà occuparsi, in particolare, di risparmio energetico e della promozione delle fonti rinnovabili”.


“In attesa di tale approvazione – ha sottolineato Mengozzi - stiamo adempiendo a “buone azioni”, come, per esempio, la sostituzione negli edifici pubblici delle vecchie caldaie a olio combustibile con caldaie nuove a metano, l’incentivazione all’installazione di pannelli fotovoltaici, e altre iniziative”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Hanno preannunciato il proprio voto a favore i consiglieri Matteo Raspanti (rc), Roberto Gualandi (ulivo), Giovanna Maria Benelli e Francesco Villa (forza Italia) e il capogruppo Moraldo Fantini (pri).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -