Ravenna: addio alle barriere architettoniche del Liceo Artistico

Ravenna: addio alle barriere architettoniche del Liceo Artistico

RAVENNA - Costeranno 290mila euro i lavori di messa in sicurezza ed eliminazione delle barriere architettoniche del Liceo Artistico "Pier Luigi Nervi" di Ravenna. "Con il primo stralcio dei lavori - sintetizza l'assessore all'edilizia scolastica Germano Savorani - si è creato un ambiente al piano terra per poter ospitare un laboratorio polivalente. Con questo terzo stralcio si completano le opere  di accesso in maniera che sia fruibile anche da persone con ridotte o impedite capacità motorie. Le finalità dell'intervento, infatti, sono: l'eliminazione delle barriere architettoniche al piano terra, l'eliminazione del pericolo di caduta di elementi dall'alto; l'adeguamento alla normativa antincendio per quanto riguarda le vie di fuga, le uscite di sicurezza, le compartimentazioni, gli impianti di rivelazione incendio ed allarme".

 

 "L'edificio di Via Tombesi dall'Ova - prosegue Savorani - è vincolato dal Codice dei beni culturali e del paesaggio, e si trova oggi in uno stato di discreta conservazione a eccezione di alcuni spazi interni ed esterni i quali non possono essere convenientemente utilizzati ai fini didattici. Questa esigenza si è fatta impellente per l'aumento degli studenti che frequentano il liceo." Nei programmi della Provincia è presente un progetto di recupero edilizio del sottotetto per la creazione di nuovi laboratori, la realizzazione di un vano ascensore e vano scale a servizio dei tre piani della sede scolastica, la realizzazione di nuovi servizi igienici e la riqualificazione di tutti i servizi igienici esistenti compresi quelli della palestra con annessi spogliatoi. "Questo intervento, purtroppo, è stato rimandato per motivi di ordine economico ma ugualmente la Provincia ha messo in cantiere un complessivo programma di riqualificazione edilizia e ambientale della sede scolastica, grazie anche all'aiuto dei fondi devoluti dall'INAIL per l'anno 2008.

Le esigenze scolastiche rendono necessaria e urgente la realizzazione di almeno una parte di opere che, dopo la realizzazione da poco conclusa del primo stralcio (creazione di un laboratorio polivalente al piano terra) e del secondo stralcio (rifacimento di intonaci), rientrano ora nei nostri programmi."

 

Come primo intervento sarà realizzata una bussola con porta automatica scorrevole in prossimità della rampa d'ingresso per disabili. Attualmente infatti il portone esterno rimane chiuso e l'accompagnatore del disabile avverte le bidelle che presidiano l'ingresso principale di aprirlo. Con la nuova bussola, comandata dalla bidelleria mediante videocitofono o telecamera, e tenendo sempre aperto il portone, i disabili potranno accedere alla scuola in maniera autonoma.

E' stata prevista inoltre la sopraelevazione di due porzioni del corridoio di distribuzione al piano terra (con conseguente innalzamento e spostamento di alcuni corpi scaldanti) e la creazione di quattro piccole rampe con pendenza del 12%. La soluzione risulta essere quella che soddisfa al meglio le esigenze di deambulazione di persone su sedie a rotelle. Come conseguenza alla soprelevazione del corridoio del piano terra si dovranno realizzare due rampe esterne sul giardino interno, modificare i relativi infissi che fungono da uscita di sicurezza e il vano adiacente alla scala su Via Guaccimanni.

 

"L'intervento prevede anche la revisione del coperto mediante l'inserimento di guaina impermeabile, previa la rimozione dei coppi esistenti e il successivo rimontaggio con sostituzione dei coppi ammalorati. Il rifacimento del manto di copertura eliminerà totalmente il pericolo di caduta di tegolame dall'alto. Negli ultimi anni infatti sono stati eseguiti svariati interventi urgenti per riparare situazioni di questo tipo in maniera puntuale ma mai risolutiva. Questo stralcio quindi completa con una serie coordinata di interventi l'eliminazione del rischio di caduta di elementi dall'alto iniziata con il 2° stralcio e riguardante il ripristino degli intonaci interni ammalorati" conclude Savorani che assicura: "Entro la metà del prossimo mese di luglio contiamo di eseguire i lavori."

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -