Ravenna, agenti aggrediti. Il sindaco: ''Pugno di ferro con l’aggressore''

Ravenna, agenti aggrediti. Il sindaco: ''Pugno di ferro con l’aggressore''

RAVENNA - "L'aggressione avvenuta mercoledì ai danni dei lavoratori dell'Ufficio Casa del Comune e di agenti della Polizia Municipale è un fatto grave". E' il commento del sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, sull'arresto del quarantenne con l'accusa di con l'accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, minacce a incaricato di pubblico servizio, interruzione di pubblico servizio, porto abusivo di oggetti atti ad offendere (aveva un cutter nascosto nel portafoglio) e ingiurie aggravate.

 

"Non è la prima volta che succede - ha evidenziato -. Esprimo la mia solidarietà agli agenti della Polizia Municipale e alle dipendenti  dell'Ufficio  Emergenza Casa del Comune. Spesso  ci si dimentica che chi lavora in certi  uffici pubblici ogni giorno viene  a contatto con situazioni delicate che mettono, come è accaduto in questa circostanza, a repentaglio l' incolumità delle persone".

 

2L'uomo che si è reso  protagonista di questa  grave aggressione si era già recato presso diversi uffici del Comune - ha continuato il sindaco -. In qualche occasione aveva avuto atteggiamenti minacciosi.  Nella speranza che le misure adottate siano utili a garantire l'incolumità di tutti, faccio i migliori auguri di guarigione all'ispettore della Municipale e alle due dipendenti dell'Ufficio Casa che hanno dovuto ricorrere alle cure del Pronto soccorso".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -