Ravenna: al bagno Sottomarino tra eroi greci ed heavy metal

Ravenna: al bagno Sottomarino tra eroi greci ed heavy metal

RAVENNA - Domani, mercoledì 9 luglio, alle 21, al bagno Sottomarino di Marina di Ravenna, nell'ambito dell'iniziativa ‘L'Università va al mare', la prof.ssa Eleonora Cavallini terrà l'incontro sul tema ‘Achille nell'età dell'Heavy Metal'.

 

Sarà ‘Achille nell'età dell'heavy Metal' il tema al centro del secondo appuntamento de ‘L'Università va al mare', ciclo di incontri sulla spiaggia di Marina di Ravenna e Punta Marina Terme, organizzato da Fondazione Flaminia in collaborazione con Polo Scientifico Didattico di Ravenna, Cooperativa stabilimenti balneari di Ravenna e Cooperativa bagnini di Ravenna.

 

A tenere l'insolita ‘lezione' in riva al mare sarà la prof. ssa Eleonora Cavallini, docente di Letteratura greca alla Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali, secondo la quale: "Nell'immaginario del pubblico non specialista, raramente la cosiddetta musica ‘popolare' contemporanea viene associata a contenuti di un certo livello culturale. Generalmente, si pensa a prodotti di puro consumo, destinati a durare lo spazio di pochi mesi, in certi casi di un'unica estate. Invece esistono, anche nell'ambito della musica popolare, opere degne di attenzione sia per la qualità del songwriting  e per l'elevato livello tecnico dell'esecuzione, sia per la scelta di temi di notevole impegno: fra questi, la mitologia greca".

 

Punto su cui ruoterà l'incontro è l'idea che "il personaggio di Achille, in particolare, è stato preso in considerazione da vari musicisti pop/rock, a cominciare da Bob Dylan. Ma l'eroe omerico è, soprattutto, protagonista di alcuni interessanti brani appartenenti al genere heavy metal".

 

Questa circostanza permetterà alla docente universitaria di soffermarsi brevemente sui diffusi pregiudizi che riguardano tale genere musicale, da molti visto come una forma di sottocultura se non addirittura come espressione di movimenti satanisti. Ma soprattutto di lasciare spazio alla musica stessa, facendo ascoltare alcuni brani accompagnati da videoclip. "Il miglior avvocato difensore dei musicisti metal è, infatti - spiega - la musica stessa".

 

"In mancanza di una bibliografia decente sull'argomento, gran parte delle mie informazioni deriva dalla testimonianza diretta di persone che lavorano nel settore, in particolare di musicisti e organizzatori di concerti. Ringrazio, in particolare, Tiziana Angeramo, Giuseppe ‘Ciape' Cialone e Simone Fiorenza  per i loro preziosi suggerimenti".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Info e programma completo di ‘L'Università va al mare' su www.fondazioneflaminia.it

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -