Ravenna, al Liceo Classico autogestione con Sefi Idem

Ravenna, al Liceo Classico autogestione con Sefi Idem

Ravenna, al Liceo Classico autogestione con Sefi Idem

RAVENNA - Una giornata autogestita, quella dello scorso 14 dicembre, dalle studentesse e dagli studenti del Liceo Classico- Istituto Magistrale di Ravenna. Le lezioni sono state svolte da giovani relatori su argomenti a loro scelta: dal rock alla felicità, dal bacio ai diritti delle donne, da Dante ai Manga. Tra i relatori anche alcuni ‘invitati', come la pluri-campionessa olimpica e mondiale Sefi Idem, che in una ‘lezione-conversazione' gremita ha intessuto con i giovani uno scambio intenso di valori, idee, stimoli.

 

Dallo sport alla vita alla scuola, un ‘circolo' virtuoso di carica positiva che Sefi Idem ha saputo metter in moto, a partire dal racconto delle proprie esperienze e dalle proprie difficoltà: di ragazza, di studentessa, di mamma e di sportiva. Ma la difficoltà, l'ostacolo, il problema sono lo stimolo che ci deve far ancor più motivare verso il superamento attraverso l'impegno costante e la tenacia di ogni giorno: questo ha detto la campionessa ai ragazzi.

 

Non ha parlato in modo retorico, ha lasciato da parte l'agonismo che spesso è antagonismo e rabbia, non ha fatto cenno al successo e ai suoi lustrini, non ha parlato di furbizia e di astuzie per ‘aggirare l'ostacolo': quando si è soli con le proprie forze ciò che conta è solo la sincerità, la sofferenza. E allora il successo, nello sport come nella scuola e nella vita, quando arriva è la giusta, meritata e perciò appagante ricompensa. Diffidare di chi offre risposte pronte, strade facili e piane: ancora e sempre ci vuole impegno e le parole di Sefi Idem sono state accolte dai ragazzi con un entusiasmo tale che è il segno del fatto che in materia di educazione, un tempo come oggi e domani, ciò che conta è l'esempio e il modello positivo. E che ‘per crescere un ragazzo ci vuole un villaggio'.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -