Ravenna: al via il bando per affidare ai privati il Pala DeAndrè

Ravenna: al via il bando per affidare ai privati il Pala DeAndrè

RAVENNA - Si spera che la musica cambi con la nuova gestione del Pala De Andrè: il Consiglio comunale ha approvato le linee guida per il nuovo bando che dara' in mano ai privati la struttura per i prossimi 12 anni. "Non sussisono le condizioni tecnico-organizzative per gestirlo direttamente", ha ribadito l'assessore allo Sport Pericle Stoppa. Chi vorra' occuparsene, dunque (scelto in base al criterio economicamente piu' vantaggioso), si assumera' il rischio d'impresa

 

La gestione del Pala De Andre' di Ravenna e' stata improduttiva solo nel primo anno di gestione di Metro, nel 2001, quando su 1,6 miliardi di lire di ricavi le perdite si sono attestate attorno ai 13 milioni. Dalla gestione successiva gli utili hanno poi ripreso quota, segnando 3.740

euro, su 591 mila di introiti, e arrivando a 9-10 mila euro nel 2005 e 2006. Ma nel complesso l'era Metro e' stata poco esaltante: la struttura comunale e' stata usata soprattutto per Ravenna festival e per Feste dell'Unita'.

 

Poi per qualche partita di pallavolo e manifestazione sportiva, ma sommando queste giornate con quelle in cui le aree del palazzetto di via Trieste sono state prenotate per convegni, meeting, congressi o, ancor piu' raramente, spettacoli, non si arriva mediamente al 50%

dell'utilizzo possibile.

 

Al Comune, cui saranno garantite le giornate del Ravenna Festival e altre venticinque all'anno per

l'uso dei vari spazi del palazzetto, restera' la sola manutenzione straordinaria per cedimenti strutturali, interventi sulle parti impiantistiche e eventuali modifiche imposte da future leggi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -