Ravenna, al via il Festival del lavoro

Ravenna, al via il Festival del lavoro

Ravenna, al via il Festival del lavoro

RAVENNA - Bottura, Profumo, Lamri e Braun , protagonisti del festival del lavoro nella giornata di venerdì. Incontri sin dal mattino quando saranno protagonisti gli studenti della scuola Ricci Muratori di Ravenna e dell'istituto professionale Strocchi di Faenza . Il festival del lavoro Opera Fabbrica prosegue venerdì con un'intensa giornata di dibattiti. Sul palco di piazza Marsala saliranno esperti di alta finanza, Alessandro Profumo, comici dalla verve inesauribile, Luca Bottura, e giornalisti-scrittori italiani e stranieri, Tahar Lamri e Michael Braun, che parleranno di candidature a capitali europee alla cultura e di riconversione industriale.

 

Il festival - organizzato dalla Cgil di Ravenna con il sostegno e la collaborazione della Cgil nazionale e della Cgil Emilia Romagna, con il patrocinio della Regione Emilia Romagna, del Comune e della Provincia di Ravenna - aprirà gli incontri al mattino del 27 maggio, alle 10, quando saranno protagonisti gli studenti: prima con la performance musicale "La grande macchina", sonorità e ritmi riconducibili all'ambiente della fabbrica, realizzato dal laboratorio ritmico della scuola Ricci Muratori di Ravenna. A seguire gli studenti dell'istituto professionale Strocchi di Faenza prenderanno parte alla presentazione del libro "Invisibili - Vivere e morire all'Ilva di Taranto" di Fulvio Colucci e Giuse Alemanno.

 

Il programma riprenderà, sempre in piazza Marsala, al pomeriggio alle 17,30 con la comicità irriverente di Luca Bottura, conduttore della trasmissione radiofonica "Lateral" su radio Capital, che presenterà, in compagnia dei giornalisti Marco Montruccoli e Francesco Della Torre, il libro "Mission to Marx". L'incontro sarà preceduto dai canti del lavoro a cura di Gianluigi Tartaull.

Alle 18,30 andrà invece in scena il confronto "Dalla fabbrica alla cultura: il caso Ruhr e Ravenna" in cui i giornalisti della rivista "L'internazionale" Tahar Lamri e Michael Braun, corrispondente dall'Italia per la testata tedesca Tageszeitung, faranno un parallelismo tra Ravenna, candidata a capitale europea della cultura nel 2019, e la Ruhr, regione tedesca che ha saputo convertire i suoi poli industriali in centri di cultura ed è stata nominata capitale europea della cultura nell'anno 2010.

 

Al termine dell'incontro in piazza Marsala ci sarà un aperitivo offerto a tutti i presenti e alle 21, sempre in piazza Marsala, è atteso l'incontro della giornata dedicato all'economia. Si parlerà infatti di "Quale finanza e quale economia dopo la crisi". L'incontro a cura dell'economista Sergio Lugaresi si propone di analizzare la situazione economica e finanziaria alla presenza dei massimi esperti del settore e del segretario della Cgil Emilia Romagna Vincenzo Colla. Sono previsti gli interventi di: Alessandro Profumo, già amministratore delegato di Unicredit, i docenti universitari Giorgio Barba Navaretti, Pietro Reichlin e Mimmo Carrieri, Giovanni Barbieri della direzione centrale Istat, ed Edo Miserocchi, direttore Bcc ravennate e imolese. L'incontro è coordinato da Bianca Di Giovanni, giornalista de "L'Unità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -