Ravenna, allarme di Coldiretti: "Colture distrutte dalla grandine"

Ravenna, allarme di Coldiretti: "Colture distrutte dalla grandine"

Ravenna, allarme di Coldiretti: "Colture distrutte dalla grandine"

RAVENNA - "Non bastasse la crisi di consumi e mercati, aggravata in queste ultime settimane dal caos generato dall'allarme ‘batterio killer' lanciato dalla Germania, anche il meteo ora ha deciso di infierire sull'agricoltura ravennate. Nel tardo pomeriggio di sabato un forte temporale estivo, con precipitazioni e grandinate intense, ha infatti colpito duro le coltivazioni della provincia, accanendosi in particolare sulle zone del Bagnacavallese e del Lughese". L'allarme arriva da Coldiretti Ravenna.

 

"Poco dopo le 17 di sabato, un'area vasta compresa tra Bagnacavallo e Lugo è stata martoriata dal maltempo. In meno di un'ora dal cielo si sono riversati a terra circa 40-60 millimetri di pioggia, ma è stata soprattutto la violenta grandinata che ha interessato le zone a sud di Bagnacavallo, in particolare Boncellino e Traversara, a fare i danni maggiori. Chicchi di piccola dimensione ma non per questo meno insidiosi per oltre dieci minuti hanno "imbiancato" le campagne abbattendosi su campi e colture. Colpiti in particolare frutteti (pesche, kiwi) e vigneti - con le piante quasi del tutto defogliate dalla violenza della grandine - ma anche i campi di mais non sono stati affatto risparmiati. Dalla mattinata di domenica - afferma Coldiretti Ravenna - è partita la conta dei danni che, purtroppo, in alcune zone toccano punte anche del 100%".

 

"Un evento - prosegue Coldiretti - particolarmente grave perché in questo periodo va a colpire tutte le produzioni in campo. Una grandinata di questa entità, seppur limitata ad un'area non troppo vasta, rischia infatti di mandare in fumo l'intera annata e quindi di compromettere produzione e reddito degli agricoltori".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -