Ravenna: "Alle 7 della sera" con un pizzico di musica

Ravenna: "Alle 7 della sera" con un pizzico di musica

RAVENNA - Gli affreschi trecenteschi del Refettorio di San Vitale faranno da cornice al concerto "Alle 7 della Sera" dell'Inchordis Trio, ensemble formato da Sergio Zigiotti, mandolino lombardo e napoletano, Marina Scaioli, clavicembalo e Fabiano Merlante, arciliuto, tiorba, chitarra barocca, nato con l'intento di eseguire il repertorio per mandolino e basso dal XVII al XIX secolo eseguito su copie di strumenti originali e su diverse tipologie strumentali in uso all'epoca, tutti a corde pizzicate. In programma musiche di Hasse, Piccone, Giuliano, Di Majo e Scarlatti.

In epoca contemporanea, l'associazione mentale immediata al nome "mandolino" è collegata con lo strumento a quattro corde doppie, di forma piriforme, suonato con un plettro: il cosiddetto mandolino napoletano. Questa tipologia di strumento non è che una - la più famosa, certo - ma solo una, fra le varie diffuse nel passato in Italia. Anche i celeberrimi concerti di Vivaldi vengono principalmente eseguiti con questo tipo di mandolino, ma in realtà furono scritti per uno strumento sostanzialmente diverso, di piccole dimensioni, che montava cinque o sei cori doppi di corde, accordate per quarte e una terza al basso. All'epoca veniva chiamato mandola oppure mandolino lombardo o milanese. Il termine mandolino è stato usato per la prima volta nel 1681 in una raccolta di sonate di Tommaso Motta, Armonia Capricciosa di suonate musicali da camera.

Alle 7 della sera (e dintorni...) è realizzato in collaborazione con l'Assessorato al Turismo del Comune di Ravenna e con il prezioso contributo della Banca Popolare di Ravenna.

Info: 0544 249244 - www.ravennafestival.org

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -