Ravenna, anche Giangrandi alla riunione delle istituzioni del Centro Italia

Ravenna, anche Giangrandi alla riunione delle istituzioni del Centro Italia

RAVENNA - Il presidente della Provincia di Ravenna Francesco Giangrandi ha partecipato ieri, a Pesaro, a una riunione fra le istituzioni e i territori del centro Italia per delineare strategie e progetti comuni. E anche per chiedere al Governo in maniera unitaria un vero confronto. L'incontro, che è stato preceduto da una riunione dei presidente delle regioni interessate, nei mesi scorsi, ha visto la presenza di vari presidenti di Provincia, sindaci delle Marche, dell'Umbria, della Toscana e dell'Emilia-Romagna.

 

È la prima volta che i territori e le istituzioni del centro decidono di riunirsi per individuare un percorso comune che affronti la crisi economica e che permetta di delineare strategiche per queste zone. I territori del centro Italia sono quelli che hanno reagito meglio all'impatto della crisi economica, soprattutto perché hanno fatto della coesione sociale e della solidarietà una pratica di governo.

 

Oltre alla definizione delle linee strategiche comuni, l'incontro è servito anche ad approfondire alcuni temi specifici. Intervenendo, il presidente Giangrandi ha detto che: «Sono diventati chiari i limiti di un sistema economico troppo dipendente dalla finanza piuttosto che dall'economia reale: si deve ritornare a uno sviluppo che metta al centro i territori e l'economia del fare. Il sistema locale, i territori diventano i nuovi luoghi della competizione. Servono quindi scelte e politiche di apertura, non di chiusura: il futuro è di quei territori che sapranno mettere insieme le proprie competenze ed eccellenze per collaborare, che saranno in grado di aprirsi e di collaborare per costruire sistemi di area vasta. A cominciare, per fare un esempio, dai porti dell'Alto Adriatico e della Croazia».

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -