Ravenna, Ancisi (LpR): "Aiutare i senza tetto? Merito della carità diocesana"

Ravenna, Ancisi (LpR): "Aiutare i senza tetto? Merito della carità diocesana"

Ravenna, Ancisi (LpR): "Aiutare i senza tetto? Merito della carità diocesana"

RAVENNA - Aiutare i senza tetto nel momento del picco del gelo? Non sarebbe stato possibile senza l'aiuto della Caritas. Lo dice Alvaro Ancisi capogruppo Lista per Ravenna: "L'episodio dimostra che le forze della Polizia municipale, se vogliono dare aiuto a persone che si trovano nello stato piu' estremo di sofferenza devono rivolgersi all'assistenza sociale non gia' del Comune, ma della carita' diocesana, che risponde sempre, al di fuori di qualsiasi orario d'ufficio".

 

L'intervento che lunedi' scorso ha evitato che un senza fissa dimora rimasse a dormire in strada mentre imperversava l'ondata di maltempo, "fa onore alla civilta' della nostra citta', piu' che alla sua amministrazione", dice Ancisi. Che però rileva la mancanza dei servizi sociali: il fatto che l'intervento sia avvenuto di sera "non fa differenza, anche perche' il Consorzio per i servizi sociali, quest'anno come ogni anno, lasciato a secco di risorse dal Comune, non assiste piu' nessuno, a qualsiasi ora, gia' da fine novembre non convocando piu' la commissione alle cui decisioni ogni forma di assistenza economica e materiale agli indigenti e' subordinata", dice Ancisi.

 

Insomma, a detta del capogruppo Lpr, "se fosse per il Comune di Ravenna, all'avanguardia della

qualita' della vita, si potrebbe morire di fame e di freddo sotto i portici, mentre i cordoni della sua borsa sono sempre molto larghi per ogni futilita'".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -