Ravenna, Ancisi (LpR): "Scuola materna di Piangipane sommersa dal fango"

Ravenna, Ancisi (LpR): "Scuola materna di Piangipane sommersa dal fango"

Ravenna, Ancisi (LpR): "Scuola materna di Piangipane sommersa dal fango"

RAVENNA - "Nonostante si sia portati a pensare che le località del forese non abbiano problemi legati ai parcheggi, la località di Piangipane invece ne ha, soprattutto nel tratto di via Piangipane antistante la scuola materna comunale Dario Missiroli, ristrutturata pochi anni fa. Tale tratto viario, non larghissimo, è stato munito su di un lato di una pista ciclabile che ha facilitato e reso più sicuro il transito dei velocipedi e dei pedoni, ma ha impedito il parcheggio anche per pochi minuti dei veicoli dei genitori che portano i bambini a scuola e del personale che vi lavora."

 

Lo ha detto Alvaro Ancisi, capogruppo in consiglio comunale di Lista per Ravenna, che denuncia così le pessime condizioni dell'area antistante la scuola materna comunale "Dario Missiroli".

 

"Il buon senso - prosegue Ancisi - vorrebbe che in prossimità delle scuole fossero presenti parcheggi per l'utenza ed il personale, anche per tutelarne la sicurezza ed evitare pericolose soste a bordo strada. All'interno del lotto di pertinenza dell'edificio scolastico, è presente un'area che, pur essendo stata pensata per il carico e scarico dei veicoli aziendali del servizio mensa e dei fornitori, è sempre stata utilizzata come parcheggio dal personale, che così evita di lasciare le auto in strada e lascia ai genitori i pochi parcheggi disponibili su strada. Tale area, prospiciente la cucina della scuola, versa in cattive condizioni e nelle giornate di pioggia si trasforma in un pantano".

 

"La situazione di sofferenza della scuola materna mi è stata rappresentata come segue dal presidente del Comitato genitori della scuola, Umberto Domenichini, che ne ha ricevuto mandato (come si può leggere nell'allegata mail) dai genitori stessi. Il cortile interno usato dagli operatori, poiché è in funzione una mensa che serve anche scuole di altre frazioni, subisce un andirivieni quotidiano dei mezzi addetti al carico e scarico. Quest'area è divisa in tre settori: il settore centrale piastrellato e due laterali per il parcheggio degli operatori. Il problema nasce dal fatto che il settore centrale piastrellato è poggiato semplicemente sulla terra, cosicché il passaggio degli automezzi ha provocato la rottura di gran parte delle piastrelle e, nelle giornate di pioggia, produce sollevamento e spargimento di fango attraverso le fessurazioni. Questo fa sì che chi trasporta merce per la cucina anche con carrelli vi entri poi con le scarpe e le ruote sporche di fango, con tutti i comprensibili disagi. A loro volta, nelle altre aree adibite a parcheggio, si sono create delle buche enormi con ristagni di acqua e fango, al punto che il personale ausiliario si è dovuto munire di un cambio di scarpe".

 

"Questo problema - chiude il consigliere di Lista per Ravenna - è stato ripetutamente portato all'attenzione all'Istituzione comunale Istruzione e Infanzia da circa due anni - sia con richieste di intervento da parte delle insegnanti, sia con lettere del Comitato genitori - senza mai ricevere risposta. Anche ad una mail indirizzata al vice sindaco più di recente non è stato dato riscontro. Il problema non è insormontabile, dato che nessuno chiede una scuola nuova. Si tratta, innanzitutto, di mostrare attenzione e rispetto verso le richieste che provengono dalla scuola e dai genitori, dandovi il doveroso riscontro. L'area Infrastrutture civili del Comune può porvi rimedio, senza che questo richiesta un investimento notevole. Si chiede dunque al sindaco se intende attivarsi in tal senso".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -