Ravenna: ancora senza esito le ricerche della paracadutista scomparsa

Ravenna: ancora senza esito le ricerche della paracadutista scomparsa

Ravenna: ancora senza esito le ricerche della paracadutista scomparsa

RAVENNA - Ancora senza esito le ricerche di Melania La Mantia, la soldatessa trapanese di 22 anni dispersa dopo un lancio con il paracadute nel Ravennate. I sommozzatori dei Vigili del Fuoco, Carabinieri, Forestale, Capitaneria di Porto e Polizia hanno setacciato l'area nei pressi nel lago di una cava a circa 700 metri dall'aeroporto di La Spreta. Domenica pomeriggio si è svolto un vertice in Prefettura per il coordinamento delle attività di ricerca, che proseguirà anche lunedì.

 

L'allarme era stato lanciato sabato pomeriggio verso le 16 e 30 quando, dopo un lancio da un'altezza di circa 500 metri, la caporale in servizio al 46/o Reggimento Trasmissioni di Palermo non si era presentata al punto di raccolta. Subito sono scattate le ricerche, anche con l'ausilio di sommozzatori dei vigili del fuoco per ispezionare la zona della Standiana.

 

Il personale della Forestale e della Protezione Civile con l'unità cinofile ha battuto domenica la zona della pineta di Cervia. Gli uomini della Capitaneria di porto hanno perlustrato la zona costiera dalla foce dei Fiumi Uniti, sino a quella del Savio.

 

Carabinieri e Polizia, invece, hanno battuto palmo a palmo l'area di campagna nei pressi del punto dove era atteso l'atterraggio. Secondo alcuni testimoni la 22enne avrebbe toccato terra. Purtroppo fino a domenica sera nessuna traccia della ragazza.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -