Ravenna, anniversario Mecnavi: il ricordo di Alberto Pagani (Pd)

Ravenna, anniversario Mecnavi: il ricordo di Alberto Pagani (Pd)

RAVENNA - "Sabato 13 marzo ricorre il 23° anniversario della tragedia della Mecnavi. Tredici persone morirono nella stiva di una gasiera per la mancanza di qualsiasi tipo di misura di sicurezza. Ventitre anni fa si scrisse una delle pagine più tristi della storia ravennate. Una pagina che ha colpito le coscienze di tutti, che ha impressionato per la crudezza dell'accaduto e per quanto si sia dimostrata fragile la "sicurezza sul lavoro". Quel dramma purtroppo non è stato l'unico. Nel corso del tempo, a Ravenna come in Italia, le morti sul lavoro sono riapparse, di tanto in tanto, a dimostrazione che questa battaglia va aggiornata continuamente, non accetta pause, e cali di attenzione".

 

Lo ha detto Alberto Pagani, Segretario provinciale del PD, in ricordo della tragedia Mecnavi avvenuta 23 anni fa.

 

"Le cose però sono migliorate, le istituzioni, le associazioni e le forze sindacali, hanno firmato patti e progetti che rendono il mondo del lavoro più sicuro di quanto non fosse 23 anni fa, ma è ancora troppo poco. Noi crediamo che tutte le forze politiche e tutti i soggetti pubblici e privati debbano lavorare con forza e coraggio per costruire una cultura della sicurezza, della legalità e del rispetto delle regole nelle comunità, nelle coscienze, nelle famiglie degli italiani".

 

"L'unico modo per combattere questo dramma - dice Pagani - è da un lato costruire progetti di legge rigorosi e precisi, dall'altro considerare la sicurezza sul lavoro una valore al quale non si può rinunciare, da parte di tutti. Noi, la tragedia della Mecanvi non la dimentichiamo e ogni anno, con la stessa rabbia, ci interroghiamo e chiediamo a tutti i soggetti interessati di perseverare, di lottare senza soste per la sicurezza sul lavoro, un orizzonte che chiama in causa direttamente il nostro livello di civiltà".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -