Ravenna, approvato il piano per il trasporto delle merci che arrivano al porto

Ravenna, approvato il piano per il trasporto delle merci che arrivano al porto

Ravenna, approvato il piano per il trasporto delle merci che arrivano al porto

RAVENNA - Il piano tematico della logistica ridisegna il porto di Ravenna. Il documento, approvato nella seduta di Consiglio comunale dell'altra sera dopo l'illustrazione dell'assessore all'Urbanistica, Gabrio Maraldi, mira a dotare il porto di aree logistiche di adeguata dimensione e funzionalita', sulle quali integrare le attivita' classiche di deposito e stoccaggio con attivita' di manipolazione e trasformazione delle merci.

 

L'altro obiettivo di questa pianificazione dedicata alla logistica e' la riorganizzazione dell'assetto viario a servizio dell'area portuale, in modo da risolvere le attuali criticita', implementando e ottimizzando anche l'intermodalita' ferroviaria,al fine di connettere il porto con l'esterno sia a livello nazionale sia a livello internazionale. Il progetto e' basato sullo "studio di fattibilita' per la riorganizzazione della viabilita' a servizio della zona portuale di Ravenna" redatto da Sapir Engineering, e suddivide l'area logistica in quattro comparti attuativi distinti, autonomamente attuabili, in stretta correlazione con gli interventi di ristrutturazione del sistema della viabilita'.

 

Due di questi comparti sono individuati a nord di via Canale Molinetto (uno a ovest della via Classicana ed uno a est), il terzo ed il quarto sono individuati a sud di via Canale Molinetto ed ad est della via Classicana. Il primo comparto, spiega una nota del Comune, e' quello con "la maggiore vocazione intermodale per la prossimita' allo scalo merci ferroviario e la diretta connessione

alle banchine portuali, con possibilita' di eventuale estensione dell'area doganale esistente".

 

Qui gli edifici colonici "potranno essere mantenuti nel sito, oppure potranno essere trasferiti in

comparti a programmazione unitaria o concertata del centro urbano". Il secondo, invece, e' il comparto che "puo' sviluppare maggiormente una vocazione mista logistica produttiva e un'articolazione delle attivita' di dimensione media e medio-piccola". Qui la nuova pianificazione "destina a fascia agricola di filtro buona parte del fronte su via Molinetto".

 

Nel terzo, invece, "e' previsto un collegamento, mediante un nuovo tratto di viabilita', con lo svincolo esistente sulla via Classicana mediante la realizzazione di rotatoria e una rotatoria su via Molinetto". Il quarto comparto, infine, "completa la scelta dimensionale di integrazione dell'ambito logistico. Puo' essere collegato a via Molinetto mediante rotatoria e allo svincolo esistente sulla via Classicana mediante la realizzazione di rotatoria". (Dire)

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -