Ravenna: armato di pistola tenta di sequestrare prostituta, arrestato

Ravenna: armato di pistola tenta di sequestrare prostituta, arrestato

Ravenna: armato di pistola tenta di sequestrare prostituta, arrestato

RAVENNA - Armato di una pistola, ha tentato di sequestrare una prostituta romena. Ma la giovane, 30 anni, si è difesa spruzzandogli in faccia uno spray al peperoncino per poi fuggire e chiamare la Polizia. Un tunisino di 40 anni, clandestino in Italia, è stato arrestato nella nottata tra domenica e lunedì a Fosso Ghiaia. L'extracomunitario era già noto alle forze dell'ordine per i reati di produzione e traffico di droga e la normativa in materia d'immigrazione.

 

Tutto ha avuto inizio quando l'uomo si è avvicinato alla donna per contrattare una prestazione sessuale. Quando ha tirato fuori due banconote da 50 euro, la "lucciola" si è accorta che erano fasulle e si è rifiutata di salire a bordo. A quel punto il "cliente" ha tirato fuori una pistola, una replica Carl Walther P99 priva del tappo rosso, e l'ha minacciata. La ragazza, nonostante lo spavento, è riuscita a dileguarsi dopo aver spruzzato contro all'uomo uno spray al peperoncino.

 

All'extracomunitario non è toccato altro che salire in auto ed allontanarsi. Poco dopo è stato rintracciato in via XII Dicembre da una ‘Volante' del ‘113', nascosto dietro ad un cespuglio. Con sé aveva ancora la pistola addosso e le chiavi dell'auto. Per il 40enne sono scattate le manette per tentato sequestro di persona, minaccia grave, spendita e introduzione nello Stato di monete false, mancanza di documenti di identificazione e porto di armi atti all'offesa. L'arma e le banconote sono state sequestrate.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -