Ravenna, armi malcustodite: 205 sequestri e 44 denunce

Ravenna, armi malcustodite: 205 sequestri e 44 denunce

Ravenna, armi malcustodite: 205 sequestri e 44 denunce

RAVENNA - Le 41 Stazioni Carabinieri della Provincia di Ravenna, visto il ripetersi, sempre più frequentemente, di furti di armi dalle abitazione dei detentori, spesso a causa della inadeguatezza delle condizioni di custodia delle stesse, hanno avviato un'attività di controllo sulle armi regolarmente detenute dai cittadini al fine di accertare le cautele adottate per la loro custodia. In totale sono state ritirate 205 armi e spiccate 44 denunce.

 

L'attività, iniziata nel 2010, è stata fortemente voluta dal Comando  Provinciale Carabinieri di Ravenna e sviluppata in stretta intesa con il Prefetto ed il Questore, proprio per impedire che  malfattori possano impossessarsi - troppo facilmente - di armi, munizioni e materiale esplodente, con le quali poi commettere più gravi reati contro la sicurezza pubblica in generale. I controlli effettuati hanno permesso di accertare numerose violazioni alle normative  in materia di armi e togliere dalla circolazione  complessivamente n. 205 armi, custodite con superficialità o comunque irregolarmente detenute.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'intera attività svolta e i risultati conseguiti sono così riepilogati: nell'anno 10 ci sono state  27 persone denunciate in stato di libertà,  con 189  armi,  4005 cartucce e 991 grammi di materiale esplodente, sequestrate o ritirate. Nel 2011 ci sono state 17  persone denunciate in stato di libertà,  16  armi e 295 cartucce sequestrate o ritirare.  

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -