Ravenna, arrivano le prime risorse per il Tecnopolo

Ravenna, arrivano le prime risorse per il Tecnopolo

RAVENNA - La Giunta comunale ha approvato martedì la convenzione con la Regione e la Provincia di Ravenna per l'assegnazione di 1,3 milioni di euro destinati all'avvio del programma pilota di ricerca per lo sviluppo sperimentale di tecnologie ad idrogeno per i primi mercati e per la decarbonizzazione (circa 1,2 milioni di Euro), e all'adeguamento della sede provvisoria.

Con queste risorse verranno attivati gruppi di ricerca tra imprese del territorio e soggetti scientifici in grado di supportare le imprese stesse nelle attività di ricerca sull'utilizzo dell'idrogeno sia per la produzione di energia che per i trasporti e sulle tecnologie per i processi di separazione, sequestro e riutilizzo della CO2.

 

Contestualmente, la Regione Emilia - Romagna si appresta ad approvare una convenzione con l'Università di Bologna per l'assegnazione di 1,6 milioni per lo sviluppo dei laboratori di ricerca nei campi della nautica e dell'utilizzo ai fini della produzione energetica di combustibili derivati dagli scarti industriali.

 

Le rimanenti risorse, circa 3 milioni di Euro, destinati al Tecnopolo di Ravenna, saranno oggetto di una successiva convenzione finalizzata alla progettazione e realizzazione della sede definitiva del Tecnopolo e alla realizzazione dei programmi di ricerca dell'Università di Bologna sul restauro.

 

"Il Tecnopolo della Nautica e dell'Energia è ormai una realtà - dichiarano il Vice Sindaco Giannantonio Mingozzi e l'Assessore Matteo Casadio. Queste risorse sono un primo riconoscimento al lavoro che abbiamo fatto in questi mesi per riorganizzare il sistema della ricerca sul territorio ravennate mettendo in collegamento imprese, enti di ricerca ed Università di Bologna e concentrando l'attività su alcuni progetti d'interesse comune.

Stiamo consolidando il rapporto con la Facoltà di Ingegneria di Bologna con l'auspicio che questi investimenti sulla ricerca siano il presupposto per lo sviluppo ulteriore delle attività didattiche legate ai temi della nautica e dell'energia.

Giovedì, in un convegno a Marina di Ravenna, faremo il punto sul Progetto Nautilus attraverso il quale la Regione ha assegnato altre risorse al Polo scientifico didattico di Forlì per attività di ricerca che rientreranno nel programma del Tecnopolo della Nautica di Ravenna.

Sui progetti di ricerca che avvieremo con questi primi finanziamenti ci attendiamo, inoltre, ulteriori risorse assegnate direttamente alle imprese attraverso i bandi promossi sempre dalla Regione che garantiranno, sui temi dell'energia, anche le collaborazioni con il Tecnopolo del CNR e del Politecnico di Milano. Insomma - concludono Mingozzi e Casadio - stiamo costruendo seriamente e concretamente la prospettiva di accompagnare la crescita e la qualificazione del nostro sistema produttivo con lo sviluppo della ricerca e il supporto dell'innovazione. Non sarà un lavoro semplice e ci vorrà un po' di tempo per raccoglierne i frutti, ma abbiamo il dovere di intraprendere questo percorso"

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -