Ravenna, aumenti in vista per le rette scolastiche

Ravenna, aumenti in vista per le rette scolastiche

Sono troppo basse le percentuali di copertura, in particolar modo quelle riguardanti il trasporto scolastico, ma anche quelle relative alla mensa e al pre-post scuola delle rette dei servizi scolastici destinati ai bambini dagli 0 ai 6 anni del Comune di Ravenna. E’ l’assessore ravennate Susanna Tassinari a sollevare la questione: “Bisogna riflettere - ha dichiarato - perché le entrate devono essere sostenibili ed eque per continuare a erogare servizi di questa qualità”.


“Sarebbe inammissibile, le famiglie sono già in difficoltà” dice il consigliere di Lista per Ravenna Giancarlo Frassineti. “Non saremo mai d’accordo”, aggiunge, convinto che prima o poi questa “decisione impopolare” verrà presa. L’Amministrazione dovrebbe invece puntare sulla razionalizzazione della spesa, diminuendo le tante sperimentazioni in atto sui servizi.


Attualmente al nido sono previste 12 fasce in base al reddito della famiglia, per le scuole d’infanzia si paga il pasto consumato oltre una retta di frequenza simbolica. Il pre-post scuola, 1.400 bambini che ne usufruiscono, costa al Comune 226 euro a turno e le famiglie pagano da 60 a 120 euro; il trasporto oltre 1.000 euro, con un contributo tra i 100 e i 150 euro dalle famiglie; sulla mensa la copertura sui 6.500 pasti serviti al giorno non arriva al 60%. Per questi ultimi due servizi è previsto l'aggiornamento Istat, mentre le rette del pre-post scuola sono ferme dal 1997.


Insomma intervenire appare assolutamente necessario, anche per far fronte alle tendenze in atto, su tutte quella dell’aumento della popolazione scolastica, che dal 2000 è cresciuta del 29%, 48% se si considerano solo i bambini disabili. A un ritmo inferiore comunque a quello dei posti nei nidi, 36%: attualmente quelli comunali sono 813 e 299 quelli del sistema integrato. Per quanto riguarda le scuole d’infanzia invece, i posti gestiti dal Comune sono 1.974, 750 quelli statali, 69 in più, e 961 i privati, in particolare della Fism.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -