Ravenna, basket: Acmar in casa contro Pordenone

Ravenna, basket: Acmar in casa contro Pordenone

RAVENNA - Secondo turno casalingo e quarta giornata di campionato per l'Acmar di Cesare Ciocca, che ritorna in campo dopo la trasferta di sabato scorso a Corno di Rosazzo. Per i giallorossi, ancora limitati dagli infortuni dei lunghi Sanlorenzo e Cicognani, l'avversaria è la CGN Pordenone del coach sloveno Janez Drvaric, nella quale milita - tra gli altri - l'ex Marco Zatta.   La formazione friulana ha perso malamente le prime due partite, riscattandosi poi domenica scorsa in casa con la Conad Budrio: i biancorossi hanno tenuto in scacco gli emiliani fino alla fine, cedendo negli ultimi due minuti dopo essere stati in doppia cifra di vantaggio nel quarto quarto.   Il quintetto di coach Drvaric prevede l'ex Riva del Garda Fanchini in regia, con Fantinato e Zatta nei ruoli di esterni, Cossa in ala forte e l'ex Trieste Stefano Ogrisek sotto canestro. Dalla panchina, spazio per il '92 Piazza per cambiare Fanchini, per Cipolla e per il '90 Muner sugli esterni, per il rientrante Gonzo (infortunato nei primi due turni, è tornato domenica contro Bologna) in posizione di ala, e per l'ex Albignasego, ma di scuola Fortitudo Bologna Julian Somvi sotto canestro.  

 

Così coach Cesare Ciocca sulla gara contro Pordenone:
"Stiamo proseguendo nel nostro lavoro settimanale, pur con qualche problema fisico. Stiamo crescendo con la nostra pallacanestro di sistema, la cosa importante è che i giocatori continuino a lavorare con dedizione in palestra e con tanta attenzione. Lo stiamo facendo, i problemi verranno se non lo faranno più o si fermeranno. Continuiamo a lavorare in condizioni difficili, grazie all'aiuto dei ragazzi del settore giovanile che sono stati bravi a calarsi nel nostro contesto con la faccia giusta, anche se qualcuno non era mai venuto con noi dall'inizio della stagione"  

 

A tal proposito, com'è il bilancio dall'infermeria?
"C'è la speranza che Cicognani possa giocare qualche minuto già domenica, anche se sarà difficile. Più complicato per Sanlorenzo, ed è un peccato perché vorremmo inserirli al più presto in maniera fattiva nella nostra situazione".  

 

Giovedì è arrivata una buona amichevole, disputata sul campo di Ozzano.
"Sì, era una partita che ci serviva tanto perché in queste due settimane abbiamo avuto problemi logistici per fare cinque contro cinque in situazioni di partita. Ci serviva per provare tante cose, ed al di là del risultato positivo, sono contento per gli obbiettivi che ci eravamo dati e che siamo riusciti a raggiungere. E' chiaro però, che contano le domeniche".  

 

Che cosa si può dire di Pordenone?

"Pordenone è una squadra che ha fatto due partite non buone per cominciare, ma domenica scorsa contro Bologna si è riscattata alla grande, tanto che a 7' dalla fine erano a +13. Mi sembra una squadra che si sta stabilizzando, che ha recuperato Gonzo, e che va presa con le molle anche se è a 0 punti. Il mio pensiero è comunque sempre lo stesso, bisogna avere grande rispetto di tutti quanti, ma noi in ogni partita vogliamo vincere". 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -