Ravenna, basket B. Il coach dell'Acmar: "Cerchiamo la scossa"

Ravenna, basket B. Il coach dell'Acmar: "Cerchiamo la scossa"

RAVENNA - "Cerchiamo una scossa, vogliamo andare in campo giocando a testa alta con la consapevolezza nei nostri mezzi e con la serenità di chi si trova nel posto in cui voleva essere: non dobbiamo assolutamente dimenticare quanto di buono abbiamo già fatto sino ad oggi". Idee chiare e grande voglia di vincere per coach Cesare Ciocca, della Acmar Basket Ravenna.

 

A poche ore dalla palla a due della partita contro la Coopsette Castelnovo, valida per la giornata numero undici del girone di ritorno di B Dilettanti: "Veniamo da una partita nella quale siamo stati messi sotto senza ombra di dubbio - premette Ciocca - ma questo non significa che non abbiamo lavorato bene o che non facciamo le cose che servono per vincere".

 

"A Santarcangelo abbiamo avuto una giornata no, a partire da me fino al resto della squadra, ma non abbiamo mai mollato e non intendiamo farlo nemmeno ora. In settimana mettiamo sempre in campo tanta attenzione, voglia ed impegno ed è stato per questo che la sconfitta di sabato è stata difficile da accettare. Stiamo pagando lo sforzo fatto le scorse settimane, quando eravamo in emergenza: accettiamo le difficoltà ma stiamo lavorando per uscirne e vogliamo farlo più velocemente possibile".

 

La partita con Castelnovo può essere un crocevia importante per riprendere a marciare: "La sfida di domenica è molto delicata. All'andata abbiamo affrontato una Coopsette in difficoltà, nel suo periodo peggiore, senza Bacchi e Coraggio, e con Castagnaro al rientro da un infortunio. Ora sono una formazione in ritmo, con talento sugli esterni e lunghi in grado di fare bene in questo campionato. Questa partita capita al momento giusto per rispondere con i fatti al nostro momento difficile: l'avversario è tosto, ma crediamo che possa essere lo stimolo giusto per dare un segnale importante".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -