Ravenna, basket giovanile: divorzio tra l'Acmar e Livio Neri

Ravenna, basket giovanile: divorzio tra l'Acmar e Livio Neri

RAVENNA - L'Acmar Basket Ravenna Piero Manetti non ha prolungato l'accordo che la legava al responsabile tecnico del settore giovanile Livio Neri, al termine dei tre anni previsti dall'iniziale contratto. "A Livio vanno i ringraziamenti per il proficuo ed entusiasta lavoro svolto nel triennio in giallorosso e l'augurio per un futuro personale e professionale ricco di soddisfazioni" si legge in una nota della società.

 

Il nuovo responsabile del settore giovanile giallorosso arriva direttamente dalla serie A: si tratta dell'allenatore imolese Maurizio Massari, fino a pochi giorni fa responsabile del vivaio e del progetto Prins presso la Sutor Montegranaro. Allenatore di grande esperienza e dalle comprovate capacità tecniche, Massari arriva a Ravenna con l'obbiettivo di proseguire e di compiere un ulteriore passo in avanti nella politica di investimenti sul settore giovanile che da ormai tre anni contraddistingue il club giallorosso.

 

Nato e residente ad Imola, laureato in filosofia ed allenatore nazionale dal 1986, Massari è da anni specializzato nella cura dei settori giovanili. Tra il 2002 ed il 2004 Maurizio ha curato il settore giovanile dell'Andrea Costa Imola, per poi passare dal 2005 al Pontevecchio Bologna, dove ha raggiunto le finali nazionali con la formazione Under16. Nel 2007 Massari passa a Fidenza, dove per due anni dirige il settore giovanile e contribuisce all'affermazione di Davide Bonacini, poi premiato come miglior giocatore "under" dell'intera A Dilettanti nella stagione 2008/2009. Dall'estate 2009 Maurizio è responsabile del settore giovanile della Sutor Montegranaro.

Nelle Marche, al di là dei compiti tecnici e di responsabilità, Massari ha impostato, sviluppato e coordinato PRINS, un network per lo sviluppo e la crescita dei settori giovanili del territorio, riconosciuto come uno dei progetti più innovativi e all'avanguardia in ambito nazionale.

 

A Maurizio vanno il "benvenuto a bordo" e l'in bocca al lupo da parte di tutta l'organizzazione di Basket Ravenna Piero Manetti

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -