Ravenna, basket: il rammarico di mister Ciocca per la sconfitta dell'Acmar

Ravenna, basket: il rammarico di mister Ciocca per la sconfitta dell'Acmar

RAVENNA - "Credo che sia stata una partita che abbiamo voluto vincere dal primo all'ultimo minuto, giocando con la giusta intensità, con l'attenzione che dovevamo mettere in campo e senza risparmiarci. Giocavamo in trasferta, contro una squadra che parte per fare bene in campionato, e che aveva perso le prime due partite di campionato; è un peccato che sia andata a finire in questo modo, perché avevamo condotto la partita con il giusto piglio per quasi tutti i primi 38'".


Si sente il rammarico per aver perso allo scadere, nelle parole di coach Cesare Ciocca, coach dell'Acmar Ravenna; ma si sente anche la convinzione che il cammino intrapreso dalla sua squadra è quello giusto. Senza due giocatori, e con qualche problema di falli incontrato durante la partita, la squadra giallorossa ha dato prova di grande carattere: "La gara si è decisa sugli episodi; eravamo avanti a 2' dalla fine, poi Nanut ci ha beffati con un gioco da quattro punti e poi con un passaggio nel traffico per Spigaglia, che ha dovuto soltanto appoggiare a canestro. Meritavamo di vincere, ma a posteriori questa frase vuole dire poco. Mi tengo l'intensità giusta in trasferta, accetto il risultato del campo e punto a lavorare per crescere sin da martedì prossimo".

L'Acmar ha saputo plasmarsi, giocando con quintetti decisamente "piccoli", vista l'assenza di due dei quattro lunghi, Sanlorenzo e Cicognani: "Siamo stati in grado di sopperire alla mancanza di due giocatori perché tutti volevamo vincere, ed abbiamo messo grande voglia in campo. La difesa, a tratti, è stata davvero ottima, ed ai miei ragazzi non posso che fare i complimenti per come hanno giocato. I due punti ci avrebbero dato grande fiducia, ma se ragioniamo sul modo in cui ci siamo espressi in campo, possiamo essere ottimisti per quello che stiamo facendo e per come sta prendendo corpo il gruppo".

Lo sguardo va a questo punto puntato verso Pordenone, ospite domenica al PalaCosta:
"Guardiamo alla partita in sé e non all'avversaria, vogliamo andare in campo con la mentalità di una squadra che vuole andare in campo per vincere in ogni caso. Abbiamo avuto situazioni difficili, con problemi di falli, ma la squadra non ha mai ceduto, controllando spesso e volentieri l'inerzia . Abbiamo seguito alla grande il piano partita, chi è entrato dalla panchina ha dimostrato di poter tenere bene il campo in questa categoria; abbiamo tante indicazioni positive, ora si tratta di portare a casa quante più partite saremo in grado di vincere".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -