Ravenna, basket. L'Acmar vince ancora, Ciocca: "Bravi a restare sempre avanti"

Ravenna, basket. L'Acmar vince ancora, Ciocca: "Bravi a restare sempre avanti"

RAVENNA - Così Cesare Ciocca, nel dopo partita con Corno di Rosazzo: "Siamo molto soddisfatti per avere raccolto questo successo, al termine di una buona partita e contro un avversario che sapevamo essere ostico, nonostante dovesse rinunciare al pivot titolare Ciavolella per infortunio. Corno ha variato spesso il proprio gioco mettendo in campo numerosi quintetti atipici, ma siamo stati bravi a restare sempre avanti nel punteggio, e possiamo essere contenti di come sono andate le cose. Non reputavo questa partita come essenziale per il prosieguo del nostro campionato, perché a fare la differenza saranno i playoff, ma l'aver vinto ribaltando il quoziente canestri è importante perché ci permette di salire a +6 sul quinto posto e di lavorare più nello specifico per proseguire il nostro processo di crescita".

Ciocca entra poi nel dettaglio della partita: "Era importante rimettere in campo sia Pappalardo che Sanlorenzo, dopo il rientro di Rovereto. Entrambi hanno fatto il loro compito, realizzando canestri importanti. A livello generale l'obbiettivo era di togliere dalla partita Patrick Nanut e ci sta che, lavorando per limitarlo, possano emergere altri giocatori come Piccini; togliendo luce alla fonte principale del gioco di Corno però, abbiamo avuto vita più semplice".

Per il futuro prossimo, l'obbiettivo è chiaro: "La speranza è quella di riuscire a lavorare continuativamente con la squadra, spero di poterlo fare senza infortuni per continuare a crescere".

 

Ad una domanda di un giornalista sulle rotazioni dei lunghi, Ciocca risponde in questo modo: "Oggi volevo dare minuti a Sanlorenzo, che non è mai entrato in ritmo anche per colpe non sue; Cicognani è un progetto della Società, quando se lo merita e lavora in un certo modo vogliamo che sia in campo e che abbia minuti importanti; Maioli ha fatto un'ottima partita, mentre Albertini è rimasto fuori per scelta tecnica. Conoscendo il ragazzo so che non sarà un problema, è un ragazzo intelligente e sa che con il ritorno di tutti, il suo minutaggio viene ridotto. Ci fosse stato Ciavolella per Corno di Rosazzo, sicuramente avrebbe giocato di più".

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -