Ravenna, bilancio consuntivo della Provincia: avanzo di amministrazione di 1,2 milioni

Ravenna, bilancio consuntivo della Provincia: avanzo di amministrazione di 1,2 milioni

RAVENNA - Nell'ultima seduta di consiglio provinciale della legislatura iniziata nel 2006, è stato approvato a maggioranza, col voto contrario delle minoranze, il bilancio consuntivo della Provincia.

"L'andamento della gestione del bilancio del 2010 ha rispettato in modo coerente la previsione nell'ambito di risorse molto ridotte dalla crisi economica e dal taglio dei trasferimenti operati verso gli Enti Locali", sostiene una nota.

 

Sono stati realizzati i programmi e gli investimenti individuati. Le spese che sono aumentate durante l'esercizio sono a copertura degli oneri del piano neve dell'inverno 2009/2010 e dei maggiori costi connessi al riscaldamento degli edifici,ed in particolare delle scuole. L'avanzo di amministrazione ammonta a 1.186.948 euro pari al 2,18% delle spese di parte corrente così suddivisi: 885.388 di avanzo vincolato investimenti e 309.494 di fondi non vincolati.

 

Il totale delle entrate tributarie del 2010 ammonta a 34.567.115 di cui 1.893.779 euro sono i trasferimenti statali compresi nella compartecipazione IRPEF che è pari al 97,35% della previsione.

La Provincia ha investito nel 2010 27 milioni 763.867 euro con un avanzo di 794.853 euro.

Il 62,4% (28.573.603) nella qualificazione e valorizzazione del sistema territoriale; il 18,9% (11.330.449) nello sviluppo economico e il 12,3% (22.315.996) nell'area istruzione , formazione. università e lavoro.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il costo per il personale incide per il 26,54 % sul bilancio consuntivo. I dipendenti della Provincia in servizio sono 476, 219 uomini e 257 donne, in calo rispetto all'anno precedente, e 11 i dirigenti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -