Ravenna, bilancio positivo per la 'holding' delle partecipate: patrimonio di 357 milioni

Ravenna, bilancio positivo per la 'holding' delle partecipate: patrimonio di 357 milioni

Ravenna, bilancio positivo per la 'holding' delle partecipate: patrimonio di 357 milioni

Anche in tempo di crisi, l'andamento di gestione di Ravenna Holding, la societa' per azioni che riunisce Hera Ravenna, Romagna Acque, Area Asset, Sapir, Aser, Atm, Ravenna Farmacie, Ravenna Entrate, Agen.da, Azimut e Cassa di risparmio Ravenna, "conferma che i risultati sono positivi e costanti nel tempo". Lo fa sapere la societa' in una nota in cui spiega che il cda si e' riunito per approvare il budget previsionale 2010-2012, e accertare il risultato pre-chiusura 2009.

 

Il patrimonio netto della societa', spiegano, e' valutato in 357.359.000 euro. Inoltre, la societa' ricorda che "con il conferimento delle reti gas in Hera, il gruppo Ravenna Holding, attraverso la partecipazione in Area Asset, detiene il controllo delle azioni di Hera possedute dalla societa', le quali ammontano a n. 33.118.002 azioni". In conclusione, il gruppo possiede il 7,39% delle azioni di Hera, collocandosi cosi' come quarto azionista della multi-utilities. "Dalla data di costituzione, 1 settembre 2005, la societa' ha deliberato la distribuzione a favore del socio unico, Comune di Ravenna, di dividendi, a valere fino al bilancio 2008, pari a 12.800.000 euro, con un pay out dell'80,15%". 

 

Il rapporto debito a lungo termine e patrimonio netto, precisano, "passa dal 9,9% del 2008 al 9,5% della stima 2009". Nel corso del 2010, infine, "in sede di approvazione dei bilanci di esercizio al 31 dicembre 2009, verranno verificate puntualmente le consistenze delle riserve della capogruppo e delle controllate, che da una prima stima sono quantificabili in circa sei milioni di euro, al fine di una loro eventuale distribuzione al socio unico, Comune di Ravenna".

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -