Ravenna: blitz dei carabinieri sui sottoscrittori delle liste della Lega Nord

Ravenna: blitz dei carabinieri sui sottoscrittori delle liste della Lega Nord

Ravenna: blitz dei carabinieri sui sottoscrittori delle liste della Lega Nord

SANT'AGATA SUL SANTERNO - Ci sarebbe stato un blitz dei carabinieri della tenenza di Lugo per verificare la regolarità delle liste della Lega Nord a Sant'Agata sul Santerno in occasione delle ultime elezioni. Lo rende noto il deputato del Carroccio Gianluca Pini: "In attesa di visionare i documenti relativi all'indagine in corso per poi depositare una dettagliata interpellanza urgente, chiedo al Governo di attivarsi per vigilare su quanto incredibilmente accaduto".

 

Sono state quattro le perquisizioni effettuate dai carabinieri a Sant'Agata l'altra mattina all'alba sull'inchiesta relativa alla lista della Lega Nord nel piccolo comune ravennate. L' ipotesi di reato è una specifica falsificazione di schede o di atti attinenti le operazioni elettorali, punita con la reclusione da uno a sei anni, e non il falso ideologico, accusa, questa, ricorrente nelle polemiche post-elettorali.

 

I controlli sono scattati sui sottoscrittori della lista della Lega Nord del Comune di Sant'Agata sul Santerno. Dice Pini: "E' inaccettabile che per reperire copia delle liste elettorali di un comune di 2000 abitanti si impieghino decine di uomini e mezzi facendo perquisizioni a casa di comuni cittadini alle 6 e mezza della mattina: sarebbe stato sufficiente chiedere i documenti alla Lega Nord". L'indicazione ai carabinieri è venuta dalla Procura di Ravenna .

 

"Ci risulta - ha riferito Pini al Parlamento - che il Sindaco, dopo aver perso ben tre ricorsi presso la commissione elettorale circondariale abbia attivato con un esposto la procura di Ravenna per verificare la veridicità delle liste. Ci risulta che lo stesso sindaco abbia nei mesi scorsi di fatto intimidito e minacciato i sottoscrittori della lista adducendo un possibile intervento dei carabinieri così come ci risulta che un tale accanimento per una verifica su formalità elettorali non si sia mai vista nella storia repubblicana".

 

E conclude Pini: "Ho invitato la Presidenza della Camera ad attivare il governo per verificare la congruità di un tale ricorso alle forze dell'ordine dei nuclei investigativi per un'ipotesi di reato relativa alla forma e non alla sostanza delle sottoscrizioni. Se qualcuno pensa di poter spaventare la Lega e i suoi elettori creando tensione sociale usando certi mezzucci - ha proseguito duramente il deputato leghista - sappia che questo governo ha gli anticorpi necessari per mantenere saldi i principi democratici sulla libertà tanto di sottoscrizione di una lista quanto di voto".

 

Il caso sarà destinato ad approdare sul tavolo del Ministro dell'Interno e del Ministro della Giustizia a giorni. "Abbiamo conoscenza di altri dettagli inquietanti sulla vicenda - ha concluso Pini - ma stiamo valutando con i nostri legali se renderli pubblici con l'interpellanza urgente o se invece segnalarli separatamente nell?esposto indirizzato alla Procura di Ravenna".

Commenti (9)

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    @Gianluca Il Sindaco di Sant'Agata è di (ex)AN ? Non credevo esistessero comuni in romagna a guida (ex)AN ! Naturalmente il mio disappunto non cambia in base al colore di chi tiene questo comportamento, che tu hai ben descritto. E poi non ho mica capito: ha pure vinto le lezioni ... Boh ... Ad ogni modo, e torno senza cattiveria alcuna sulla battuta iniziale, ... allora DAVVERO c'era caso che parlassero in tedesco !!!! ;-)

  • Avatar anonimo di Gianluca
    Gianluca

    @J.Dorian per dovere di cronaca, il sindaco che ha generato tutto sto casino dopo aver perso 3 (TRE) riorsi amministrativi non è del PD ma vicino ad AN e all'UDC... Ma al di la della vicinanza politica, è la pochezza istituzionale e democratica che lascia senza parole. Un sindaco che fa di tutto per impedire ad una lista avversaria di presentarsi che senso delle istutuzioni e della democrazia può mai avere?

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    Effettivamente replicare alle osservazioni di maximilian non è semplice. La mia valutazione era di natura tecnica, seppure riconosco che dal mio post traspaia, in queso caso, una solidarietà con le posizioni leghiste. Se fosse capitata una cosa simile in una sezione del PD in Sicilia, faccio per dire, avrei solidarizzato con loro nei confronti delle minacce del PDL. Però non sono siciliano, ma vivo in Romagna, quindi giudico la mia regione per quello che la conosco. In altri post ho già dato atto che il PCI (tanti) e poi il PDS (un po' meno) e ancora il PD (molto pochi) hanno prodotto una generazione di amministratori della cosa pubblica a livello locale che il PDL se li sogna ancora, e credo se li sognerà per un bel po'. Però è anche vero che il rigore e la passione per la cosa pubblica a volte trascende in un comportamento intransigente nei confronti di chi non condivide quelle posizioni, e che vien per questo considerato non come un avversario, ma come un nemico da eliminare. Fortunatamente non più in senso fisico, ma da marginalizzare. Insomma un po' fascista. Questo è un fatto, e gli esempi dei Sant'Agata (ma si potrebbero citarne altri di tanti piccoli paesini sulla collina) ne sono un esempio. L'aggressività nei confronti della lega è enorme, soprattutto perché un leghista oggi è come era un comunista alle origini, senza però le storture ideologiche. Appassionato, coinvolto, disinteressato. E' un fatto che la lega in Romagna non porta via voti al PDL, ma al PD ed è un fatto che una buona parte dell'elettorato leghista venga da quel partito. E' per questo che il partito democratico dovrebbe usare la politica, e non la magistratura per recuperare le sue posizioni, che restano comunque maggioritarie. Il discorso sulla magistratura poi si commenta da solo. Ci sono stati eroi, ma ci sono altre persone che coniugano a un oggettiva irresponsabilità una arroganza che uno stato di diritto non dovrebbe ammettere. Ma ogni persona fa storia a sé, ovvio.

  • Avatar anonimo di Gianluca
    Gianluca

    Tralasciando le sue argomentazioni sconclusionate e senza un nesso logico, vorrei ricordare al signor maximilian che le offese gratuite o le si provano o proprio la magistratura che lui vorrebbe usare come clava contro chi non la pensa come lui potrebbe condannarlo per diffamazione. Ci spieghi chi sono i corrotti, siamo curiosi...

  • Avatar anonimo di maximilian
    maximilian

    vorrei ricordare ai signori della lega in riferimento alle azioni della magistratura(organo che serve in tutte le democrazie a bilanciare altri poteri)che se non ci fosse stata l azione della stessa all inizio anni 90 ....il martire craxi( e compari) la avrebbe rispedita nelle campagne venete e nelle montagne lombarde..ricordo anche che il cappio in parlamento lo hanno portato loro a sostegno contro la corruzione...ci siamo dimenticati della roma ladrona ora.....dove ora siete voi con i vostri bei 10000 E al mese.......smettetela di fare quelli al di fuori del potere che ci siete dentro totalmente....i corrotti a casa..in ogni partito pure il vostro....

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    Il senso della mail era volutamente (ancorché parzialmente) ironico. Tutti abbiamo il massimo rispetto per l'Arma, ma i Carabinieri devono eseguire ordini, in questo caso quelli del magistrato. Io non ho capito dov'è il problema. Si pensa che le firme depositate dalla lega per le elezioni siano false ? Bene, allora si prende la lista delle firme depositata (e sospettata) dalla sede della Lega, e si convocano a uno a uno gli interessati sottoscrittori in caserma, muniti di un documento di identità. Poi si confronta a occhio la firma apposta sul tabulato elettorale con quella apposta sulla casta di identità. Se del caso interviene un perito. Fine della storia. La gente alle 6.30 di mattina è in piedi che si prepara per andare a lavorare, e l'ultima cosa che vorrebbe è quella di subire una perquisizione. Non ho mai avuto il piacere, ma non credo sia bello, né per sé né per i vicini, che chissà poi che pensano. Credo che l'effetto voluto fosse in fin dei conti questo. Umiliare qualcuno con una misura legittima ma sproporzionata, rispetto agli obiettivi che ci si è prefissi o al reato che si cerca di accertare. In questo senso, attribuire maggiore autonomia alle forze dell'ordine non sarebbe male, così che la prossima volta ci vanno quando vogliono loro e non quando vuole il magistrato. Non credo che la Lega prepari la dittatura, che è oggettivamente incompatibile con una struttura (fortemente) federale di Stato. Infatti tutte le dittature hanno attecchito in stati fortemente centralizzati, non in quelli dove il governo è frazionato in regioni, città, comunità varie. Anzi, proprio per questo, in un certo senso, la lega è fra le forze attualmente più democratiche rappresentate in parlamento, con l'eccezione del Partito democratico, che essendo proprio democratico e avendolo scritto, la supera assolutamente.

  • Avatar anonimo di Effe
    Effe

    Ma per favore! Le perquisizioni le hanno fatte i carabinieri, che non sono proprio "da quella parte" sveglia ogni tanto... LN che parla di dittatura quando sono anni che la prepara è un'assurdità.

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    Ma se non ho capito male San'Agata è governata da una lista civica, non dal PD. Io l'ho capita così dalla notizia. Se fosse davvero governata dalla sinistra sarebbe molto grave, si presta a facili strumentalizzazioni. C'è modo e modo di condurre le indagini, e se davvero quello che dice Pini corrisponde a realtà, si tratta di una intimidazione bella e buona. Capisco il PM-PD, ma perchè i carabinieri si sono prestati a questo ? E poi ... adesso che ci penso ... militari con uniformi nere ... con pistole e mitra ... che entrano con violenza nella casa di comuni cittadini all'improvviso ... di notte o di mattina presto con finti pretesti ... agli ordini di una persona che anch'essa per ragioni di lavoro si veste di nero ... e non deve rispondere del suo operato a nulla e a nessuno ... ma dove l'ho già sentita questa ???? HEY !!!! Parlavano per caso in tedesco durante le perquisizioni ?????

  • Avatar anonimo di passatore
    passatore

    Questi fatti dimostrano chiaramente che la Sinistra in Romagna e in Italia utilizza certi magistrati compiacenti per intimidire e colpire gli avversari politici....come nelle peggiori dittature comuniste!...speriamo solo che i cittadini aprano gli occhi al prossimo turno elettorale.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -