Ravenna, bond argentini. Banca condannata a restituire 130mila euro

Ravenna, bond argentini. Banca condannata a restituire 130mila euro

Ravenna, bond argentini. Banca condannata a restituire 130mila euro

RAVENNA - Il tribunale di Ravenna ha condannato un istituto di credito a restituire la somma di 130mila euro maggiorata degli interessi legali maturati nel tempo, con la deduzione del valore dei titoli e delle cedole riscosse, per l'acquisto di titoli argentini effettuato in epoca non sospetta (marzo 1999). La condanna deriva dalla declaratoria di nullità dell'ordine per difetto di forma, discendente per il Tribunale dalla sopravvenuta nullità, del contratto generale d'investimento.

 

Giovanni Franchi, legale Confconsumatori e dell'investitrice che ha vinto la causa, ha evidenziato come sia "sempre più consolidata la giurisprudenza per la quale se il contratto generale d'investimento era stato stipulato prima dell'entrata in vigore del Tuf, il medesimo avrebbe dovuto essere rinnovato a pena d'invalidità sopravvenuta per difetto di forma".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -