Ravenna: c'è la crisi, ma il consorzio Ciro Menotti punta i 100 milioni di euro

Ravenna: c'è la crisi, ma il consorzio Ciro Menotti punta i 100 milioni di euro

Ravenna: c'è la crisi, ma il consorzio Ciro Menotti punta i 100 milioni di euro

L'edilizia e' in crisi anche a Ravenna, ma il Ciro Menotti fa eccezione: il consorzio edile punta infatti a chiudere il 2009 con un fatturato di 100 milioni di euro, "confermandosi- ha detto il vicesindaco Giannanotonio Mingozzi, intervenendo all'assemblea di bilancio- una delle principali strutture ravennati che operano nei settori dell'edilizia, delle infrastrutture, dell'impiantistica e dei global service pubblici". Una parte degli introiti, infatti, deriva dalla manutenzione delle strade ravennati.

 

Per quella straordinaria nel prossimo biennio si spendereanno 4 milioni di euro che si aggiungono ai 20 previsti per infrastrutture ed edilizia e ai 12,5 del fondo fas regionale per nuove strade, viabilita' e piste ciclabili. 

 

Nonostante l'edilizia abbia visto anche tempi migliori, insomma, per Mingozzi non c'e' da disperarsi: "Ravenna e' in condizione di reagire", perche' i valori immobiliari tengono, sono stati confermati alcuni investimenti importanti al porto e entro non molto le imprese locali potranno buttarsi su Darsena di citta' e logistica. Gia' nei primi mesi del 2010, dice Mingozzi, se si riuscira' ad approvare il Rue entro luglio e adottare il Poc entro la fine dell'anno.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -