Ravenna, Calcestruzzi. Libero l'ingegnere ravennate

Ravenna, Calcestruzzi. Libero l'ingegnere ravennate

Ravenna, Calcestruzzi. Libero l'ingegnere ravennate

RAVENNA - Il tribunale del Riesame di Caltanissetta ha annullato l'ordinanza di custodia cautelare firmato a fine aprile dal giudice siculo lo scorso aprile nei confronti dell'ingegnere ravennate indagato per associazione a delinquere finalizzato alla frode nelle pubbliche forniture. All'epoca furono arrestate 14 persone, tra cui alcuni boss mafiosi e dirigenti della "Calcestruzzi Spa" di Bergamo. A presentare il ricorso gli avvocati Ermanno Cicognani e Mauro Brighi.

 

Inizialmente l'ingegnere ravennate era finito agli arresti domiciliari, per poi ottenere dopo la richiesta dei difensore la misura dell'obbligo di firma. Mercoledì il giudice nisseno ha disposto l'annullamento della misura cautelare.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -