Ravenna: calci e pugni alla figlia disabile, nei guai un 60enne

Ravenna: calci e pugni alla figlia disabile, nei guai un 60enne

Ravenna: calci e pugni alla figlia disabile, nei guai un 60enne

RAVENNA - E' accusato di aver picchiato la figlia disabile con calci e pugni ed in alcune circostanze di averle lanciato contro degli oggetti. Nel mirino degli agenti della Sezione Reati contro donne e minore della Squadra Mobile di Ravenna è finito un 60enne. Il giudice ha disposto per l'indagato il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati della vittima con divieto di comunicazione con qualsiasi mezzo e di mantenere una distanza di almeno 500 metri.

 

La vittima è stata costretta ad una vita di maltrattamenti e minacce sin da quando era minorenne, con il padre che le ha vietato ogni contatto con il mondo esterno, costringendola all'isolamento. L'unico sfogo era il cibo. Ma l'incubo per la donna si è concluso alcuni giorni fa.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -