Ravenna, calcio scommesse. Il sindaco: "Il Comune non c'entra"

Ravenna, calcio scommesse. Il sindaco: "Il Comune non c'entra"

Ravenna, calcio scommesse. Il sindaco: "Il Comune non c'entra"

RAVENNA - "Dopo avere chiarito che il  caso della ‘fideiussione' del Ravenna Calcio ‘estinta'  dal Comune non esiste assolutamente, desidero ribadire una mia opinione che esprimo da giorni. L'inchiesta sul calcio-scommesse della Procura di Cremona è di grande spessore e fa intravedere, per ora, scenari criminali gravissimi". Lo ha detto il sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, sottolineando l'estraneità del Comune nell'inchiesta riguardante il calcio scommesse.

 

"Insomma,  questa inchiesta è il contrario di una  bolla di sapone destinata a finire nel nulla. Per la parte che riguarda Ravenna ripeto quanto dico dal giorno degli arresti e degli avvisi di garanzia: attendiamo con rispetto per l'indagine della Magistratura tutti gli sviluppi dell'inchiesta".

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -