Ravenna, carcere sovraffollato: 160 detenuti ma la capienza è di 62

Ravenna, carcere sovraffollato: 160 detenuti ma la capienza è di 62

Ravenna, carcere sovraffollato: 160 detenuti ma la capienza è di 62

RAVENNA - I sindacati provano a dare man forte al sindaco Matteucci nel suo appello per fronteggiare sovraffollamento e degrado nel carcere di Ravenna (160 detenuti per una capienza di 62 posti). Lunedi' 20 luglio si terra' un presidio di fronte alla Prefettura in piazza del Popolo dalle 11 alle 12. Cgil, Cisl e Uil si rivolgono al ministro della Giustizia Angelino Alfano per criticare la decisione di non inserire il penitenziario romagnolo nel piano nazionale carceri del governo.

 

Con l'estate poi la capienza- stimano le sigle- potrebbe crescere fino "a superare le 170 presenze". "Attualmente i detenuti sono costretti a dormire per terra su materassi poiche' mancano i letti- scrivono ancora i sindacati- in uno stanzone che dovrebbe essere adibito a spazio per la socialita', senza adeguati servizi igienici. Molte celle non sono piu' grandi di 7-7.5 metri quadri ma, nonostante questo, contengono ben tre letti a castello".

 

Dei 49 agenti disponibili nella casa circondariale di Ravenna poi, solo 25 possono essere destinati al servizio a turno alle celle "con un massimo quindi di 4 poliziotti per turno e il servizio notturno coperto solo da 2 o 3 unita'. Ogni poliziotto- chiosano emblematicamente Cgil, Cisl e Uil- svolge almeno 60 ore di straordinario mensile. I sindacati chiedono quindi al "governo e al ministro Alfano di intervenire al piu' presto, per impedire che nella casa circondariale di Ravenna permanga una situazione di emergenza umanitaria e di sicurezza".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -