Ravenna, carcere 'overbooking': i detenuti sono quasi il triplo

Ravenna, carcere 'overbooking': i detenuti sono quasi il triplo

Il sindaco Matteucci con la direttrice del carcere ravennate

RAVENNA - E' durata circa due ore la visita del Sindaco Fabrizio Matteucci al carcere di Ravenna. "So benissimo - ha esordito - che occuparsi del carcere è una cosa che non fa guadagnare voti. Anzi, visto i tempi che viviamo, rischia di fare perdere consensi. Ma io sono il Sindaco di tutti, anche dei detenuti". Il carcere dovrebbe ospitare 59 detenuti e dovrebbe avere 73 guardie carcerarie. Attualmente i detenuti sono 148, di cui 94 stranieri, e gli agenti di polizia penitenziaria sono 54.

 

"Voglio ringraziare la direttrice, gli agenti e le volontarie: stanno facendo uno sforzo enorme per gestire una situazione davvero drammatica". In particolare il Sindaco ha sottolineato l'impegno delle operatrici volontarie e la disponibilità della direttrice per rendere più umane le condizioni della casa circondariale di Port'Aurea anche per i familiari dei detenuti.

 

"Quest'anno si farà di nuovo la festa di Natale - ha detto - e io ci andrò come ho già fatto l'anno scorso. Le volontarie hanno sistemato la sala dei colloqui e promuovono corsi per i detenuti. E sempre quest'anno il carcere ha ospitato il primo appuntamento di Ravenna Festival".

 

"C'è una soglia di tolleranza in situazioni di emergenza", ha proseguito il Sindaco tornando sul delicato tema della popolazione carceraria. "Ma questa soglia che è attorno al centinaio di detenuti, è stata ampiamente superata. La direzione, gli agenti di polizia penitenziaria e le volontarie fanno tutto quello che possono. E' evidente però che il sovraffollamento favorisce le situazioni difficili. Soprattutto adesso che siamo d'estate, essere in quattro in una cella in cui ci dovrebbe stare una persona sola è ancora più insostenibile. Si ha l'impressione di essere seduti su una bomba che rischia di esplodere da un momento all'altro. Non si può chiudere la stalla quando i buoi sono scappati. Mi appello al Ministro della Giustizia perché ci sia uno sfoltimento immediato della popolazione carceraria e rivolgo un invito all'opposizione perché si faccia sentire e per avviare insieme un'azione comune. Sul tema del nuovo carcere non c'è alcuna novità. Come è noto, abbiamo già individuato un'area. La disponibilità dell'Amministrazione comunale a questo proposito - ha concluso Matteucci - rimane intatta".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -