Ravenna, caso di tubercolosi. Il sindaco Matteucci in consiglio comunale

Ravenna, caso di tubercolosi. Il sindaco Matteucci in consiglio comunale

RAVENNA - Il sindaco di Ravenna interviene sul caso di Tubercolosi verificatosi a Ravenna. "Questa sera informerò  il Consiglio comunale - rivela Matteucci - del caso di sospetta tubercolosi di una persona che ha svolto la propria attività lavorativa presso la Casa protetta Garibaldi. Oggi si è svolto un incontro presso la Casa protetta per spiegare l'accaduto e illustrare gli interventi sanitari predisposti dall'azienda Usl".

 

"Sempre oggi ho incontrato la coordinatrice della Casa protetta. Sono poi costantemente in contatto con il Servizio di Igiene pubblica dell'Ausl che ha predisposto un articolato e tempestivo programma di prevenzione - aggiunge Matteucci -. Adesso risultano prioritari questi  interventi dell'Azienda Usl che in suo comunicato ha chiarito che "la malattia è curabile farmacologicamente; i farmaci sono efficaci non solo nel contrastare la malattia, ma anche nel prevenirla, qualora si fosse verificata un'infezione ancora in fase asintomatica".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Adesso  la nostra attenzione sarà concentrata su questo obiettivo, in stretto rapporto con gli specialisti degli interventi su questa materia - prosegue il primo cittadino ravennate -. Sempre nella giornata di oggi, d'intesa con me, l'Asp ha inviato una lettera alla Cooperativa incaricata dei servizi di prestazione socio-assistenziale agli ospiti della Casa protetta  per avere una relazione dettagliata sull'episodio.  E' del tutto evidente che, considerata la serietà del caso, è indispensabile una rigorosa analisi di quanto accaduto. Ci sono regole che vanno rispettate da tutti. Regole di tutela della salute degli utenti, dei lavoratori e degli standard di qualità delle nostre strutture assistenziali". 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -