RAVENNA - Cgil-Fillea, oltre 4mila iscritti in provincia

RAVENNA - Cgil-Fillea, oltre 4mila iscritti in provincia

RAVENNA - Il 2007 si chiude per la Fillea Cgil (Federazione italiana lavoratori legno edilizia affini) con un ottimo risultato. Il 31 dicembre 2007, data di chiusura della campagna di tesseramento, la Fillea ha raggiunto in provincia di Ravenna i 4.031 iscritti, registrando un incremento di 129 unità (pari al 3,31 per cento) rispetto all’anno precedente. Nel 2006 gli iscritti erano infatti stati 3.902.

Il 2007 rappresenta il decimo anno consecutivo in cui la Fillea Cgil della provincia di Ravenna aumenta la propria rappresentanza. Le nuove adesioni sono state registrate nella stragrande maggioranza nel settore edilizia.


Il numero di lavoratori neocomunitari ed extracomunitari iscritti alla categoria (e in particolare nel settore edilizia) è in forte crescita: il dato al 31/12/07 mostra l’adesione alla Fillea di 999 extracomunitari e di 300 neocomunitari.


“Quotidianamente - spiega Paolo Paolini, della segreteria provinciale della Fillea Cgil - ci confrontiamo con un mondo del lavoro che ancora oggi nella provincia di Ravenna presenta preoccupanti fenomeni di lavoro nero e di capolarato. Si tratta di problematiche non ancora scomparse; diverse aziende ricorrono, infatti, al lavoro irregolare con gravi lesioni dei diritti dei lavoratori e con un’inevitabile mancanza di sicurezza nei cantieri. La Fillea Cgil svolge ogni giorno un ruolo di contrasto a questi fenomeni favorendo l’emersione del lavoro nero e il rispetto delle norme di sicurezza. In quest’ottica è fondamentale l’iscrizione delle aziende del settore, anche quelle provenienti da fuori regione che abbiano avviato un cantiere da almeno tre mesi sul nostro territorio, alla Cassa edile. Si tratta infatti di un passaggio importante, attraverso cui si può accertare la regolarità contributiva delle aziende. Nelle prossime settimane, inoltre - conclude Paolini -, le tre organizzazioni di categoria proseguiranno nella delicata contrattazione per il rinnovo del Contratto nazionale di categoria. I risultati del tesseramento ottenuti nel 2007 ci devono stimolare a continuare il nostro lavoro per una ancora migliore e diffusa difesa dei diritti dei lavoratori”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -